Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/309: NEL "BARRACUDA", A MORDERE È L'AMERICANO MORIKAWA

Il torneo in Nevada uno degli ultimi giocati prima dello stop


RENO (USA) - Il torneo ha avuto luogo in un momento in cui i big mondiali erano impegnati a Memphis, nel Tennessee, ad affrontarsi nel WGC-FedEx St. Jude, mentre gli appassionati di Golf erano attratti a seguire questo campionato, il Barracuda, ufficialmente denominato Reno-Tahoe Open. Si tratta di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

6 in doppia cifra con un grande Tessitori

LA BAKERY NON FA PAURA, TVB LA SURCLASSA 96-71

E domenica il big match in casa della Fortitudo


TREVISO - Seconda vittoria consecutiva per la De Longhi che batte in scioltezza la formazione piacentina. Parte forte la Bakery con la prima tripla di serata di Voskuil e la schiacciata in contropiede di Castelli. TVB non si spaventa, anzi si esalta: un dominante Tessitori prende per mano la squadra, che in soli 2 minuti piazza un parziale di 18-1 che la porta sul +12 (18-6).
La De’Longhi si è definitivamente sbloccata: Burnett attacca il ferro, mentre Lombardi da tre punti mantiene il divario sul +15 TVB. Coach Menetti non è comunque soddisfatto della prestazione difensiva dei suoi, che concedono ben 20 punti alla formazione piacentina. Il canestro e fallo di Green chiude il primo quarto sul 30 a 20. È ancora la Bakery ad aprire il quarto, con sette punti consecutivi grazie soprattutto ad un Alan Voskuil caldo come una stufa. Il cecchino di Alabama, già a quota 15 punti, mostra il suo talento da oltre l’arco (3/3) e porta i biancorossi sul -3 (30-27), costringendo coach Menetti a chiamare minuto. La lunga panchina trevigiana dà i suoi frutti: Chillo in solitaria si prende e realizza la tripla del 39-31, mentre il solito mastino Uglietti ringhia in difesa su Green. Negli ultimi minuti del quarto c’è un botta e risposta tra le due squadre, fino alla tripla del capitano che manda le squadre al riposo lungo sul punteggio di 52-39. Al rientro sul parquet sono i cinque cesti consecutivi di Antonutti che tengono la De’Longhi avanti sul +16 (59-43). Voskuil, però, non si arrende ed è il vero trascinatore di Piacenza (25pt con 4/5 da tre): incontenibile da oltre l’arco realizza una tripla clamorosa da oltre 10 metri, a differenza di uno spento Crosariol che soffre terribilmente Tessitori e perde la testa commettendo un fallo antisportivo su Burnett al ventottesimo minuto e manda Dominez in lunetta (70-55). Chillo realizza subendo fallo, ma sono i due liberi di Castelli che chiudono il terzo quarto con la De’Longhi avanti per 75 a 59. Alviti da tre punti apre l’ultimo quarto di puro garbage time. La Bakery si arrende subito ad una TVB che fa quello che vuole in campo: Burnett è incontenibile quando attacca il ferro, Alviti realizza un lay-up con fallo e il nervosismo di Piacenza porta anche Cassar a commettere un fallo tecnico. La lotteria dei liberi aumenta il divario portando TVB sul +23 (86-63). Tessitori si esalta e mette a referto la terza stoppata di serata. Voskuil tocca quota 30 punti, ma ormai c’è poco da fare per Piacenza. Menetti premia i giovani Sarto, Epifani e Saladini, concedendo loro qualche minuto sul parquet. La schiacciata di Lombardi è il punto esclamativo di una vittoria netta della De’Longhi (96-71 il punteggio finale), che ora può concentrarsi sulla difficilissima trasferta al Paladozza di Bologna domenica prossima alle ore 12.

DE’ LONGHI TREVISO BASKET – PALLACANESTRO PIACENTINA 96-71

DE’ LONGHI: Tessitori 18 (8/11 da 2), Burnett 15 (5/7, 0/3), Sarto 3 (1/1 da 2), Alviti 10 (2/5, 1/4), Saladini, Antonutti 18 (5/5, 1/4), Imbrò 12 (1/1, 3/5), Epifani, Chillo 10 (2/4, 1/1), Uglietti 5 (2/6, 0/1), Lombardi 5 (1/1, 1/2). All.: Menetti.
BAKERY: Castelli 7 (2/5, 0/1), Green 14 (5/13, 1/4), Perego 6 (3/5), Cassar (0/1 da 2), Guerra 2 (1/3 da 2), Crosariol 6 (3/3 da 2), Pastore 4 (1/3 da 2), Voskuil 32 (4/6, 6/8), Buffo (0/1 da 2). N.e.: Pederzini. All.: Di Carlo.
ARBITRI: Salustri, Gonella, Marziali.
NOTE: pq 30-20, sq 54-41, tq 75-59. Tiri liberi: TV 21/25, PC 12/14. Rimbalzi: TV 10+22 (Tessitori 4+8), PC 5+16 (Voskuil 2+5). Assist: TV 23 (Burnett 7), PC 12 (Green 6). Fallo antisportivo: Andrea Crosariol (28’48’’), Amedeo Tessitori (38’44’’), fallo tecnico: Kurt Cassar (35’42’’), Alan Voskuil (39’19’’); 5 falli: Kurt Cassar (35’42’’). Spettatori: 4835