Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/299: AD ABU DHABI WESTWOOD SI IMPONE SU UN SORPRENDENTE LAPORTA

Nel torneo in vigore le norma anti-gioco lento


ABU DHABI - Sono sette gli azzurri che partecipano al Championship di Abu Dhabi, il primo degli otto tornei sponsorizzati dalla Rolex nell’ambito dell’Eurotour. Sono numerosi, i campioni che iniziano l’anno 2020 negli Emirati Arabi Uniti all’Abu Dhabi GC, con lo statunitense...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL CIELO, IL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I soldi andranno alla Pediatria di Treviso

SCATTI BENEFICI: RACCOLTI 14MILA EURO

I campioni di basket, calcio e volley avevano postao per lo studio Perazza


TREVISO. La seconda edizione del calendario Perazza è stata un successo: 14 mila gli euro raccolti che serviranno per l’acquisto di uno spirometro professionale utile per la diagnosi dell’asma, destinato al reparto di pediatria dell’Ospedale di Treviso.

 “Con i calendari Perazza – dichiara Riccardo Perazza, ideatore dell’iniziativa - desidero mettere al servizio della città e del welfare cittadino quello che da sempre mi appassiona fare, la creatività. Il progetto ha un importante obiettivo: sostenere e aiutare i bambini, il futuro del nostro territorio, unendo colore, sport e beneficenza, cuore pulsante dell'iniziativa, che ho riproposto quest’anno visti l’entusiasmo e la partecipazione riscossi con la prima edizione”.

L’assegno verrà consegnato il 22 gennaio al Direttore Generale dell’ULSS 2 Dottor Francesco Benazzi durante un apericena charity (su invito) organizzata al Cantiere Gallery, un’occasione per raccogliere ulteriori fondi a sostegno della Pediatria.

I calendari sono stati realizzati dallo Studio Perazza con il patrocinio del Comune di Treviso in collaborazione con le squadre Benetton Rugby, Imoco Volley, De Longhi Treviso Basket. 

“Siamo felici – commenta Lavinia Colonna Preti, Assessore alla cultura e al turismo del Comune di Treviso - che i calendari Perazza, che avevamo avuto modo di presentare insieme in Municipio, abbiano avuto questo successo, ma soprattutto che grazie a questa splendido lavoro di arte e creatività che ha visto le meraviglie dalla nostra Treviso assolute protagoniste si sia riusciti a fare del bene e a sostenere una buona causa: la salute dei nostri bambini”

Se i protagonisti delle foto sono stati gli atleti, l’edizione 2019 è stata un omaggio alla città e ai suoi tesori culturali in una chiave di lettura che ha voluto puntare alla riscoperta di luoghi iconici o alla valorizzazione di luoghi “dimenticati”. I campioni sono infatti stati ritratti nei luoghi della cultura più suggestivi di Treviso, dal centro storico ai quartieri.

"Allo Studio Perazza - sottolinea il Direttore Generale dell'Ulss 2, Francesco Benazzi - va il nostro più sentito ringraziamento per un'iniziativa ormai consolidata che ci permetterà, quest'anno, di implementare la dotazione strumentale dell'Unitá Operativa di Pediatria del Ca' Foncello".

Lo strumento acquistato è nello specifico uno "Spirometro avanzato con modulo ROC (RINT) per la valutazione delle resistenze delle vie aeree con la tecnica dell’interruzione per pazienti collaboranti/non collaboranti e modulo per test sforzo”.