Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/333: CON UN ULTIMO GIRO MONSTRE, JOHN CATLIN CONQUISTA L'IRISH OPEN

Out al taglio l'eroe di casa Harrington e gli italiani


IRLANDA DEL NORD - Dopo le tappe di Spagna, l’European Tour torna a nord, per la disputa del “Irish Open”, sponsorizzato da Dubai Duty Free. Si gioca nell’Irlanda del Nord, sul tracciato del Galgorm Castle Golf Club, a Ballymena. Sono tanti i professionisti di spessore, tra...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Raccolti 14 mila euro destinati a Pediatria

OTTIMO SUCCESSO DEI CALENDARI SPORTIVI PERAZZA

Ci sono foto degi campioni di TVB, Benetton e Imoco


TREVISO - La seconda edizione del calendario Perazza è stata un successo: 14 mila gli euro raccolti che serviranno per l’acquisto di uno spirometro professionale utile per la diagnosi dell’asma, destinato al reparto di pediatria dell’Ospedale di Treviso. “Con i calendari Perazza – dichiara Riccardo Perazza, ideatore dell’iniziativa - desidero mettere al servizio della città e del welfare cittadino quello che da sempre mi appassiona fare, la creatività. Il progetto ha un importante obiettivo: sostenere e aiutare i bambini, il futuro del nostro territorio, unendo colore, sport e beneficenza, cuore pulsante dell'iniziativa, che ho riproposto quest’anno visti l’entusiasmo e la partecipazione riscossi con la prima edizione”. L’assegno verrà consegnato il 22 gennaio al Direttore Generale dell’ULSS 2 Dottor Francesco Benazzi durante un apericena charity (su invito) organizzata al Cantiere Gallery, un’occasione per raccogliere ulteriori fondi a sostegno della Pediatria.

I calendari sono stati realizzati dallo Studio Perazza con il patrocinio del Comune di Treviso in collaborazione con le squadre Benetton Rugby, Imoco Volley, De Longhi Treviso Basket.  “Siamo felici – commenta Lavinia Colonna Preti, Assessore alla cultura e al turismo del Comune di Treviso - che i calendari Perazza, che avevamo avuto modo di presentare insieme in Municipio, abbiano avuto questo successo, ma soprattutto che grazie a questa splendido lavoro di arte e creatività che ha visto le meraviglie dalla nostra Treviso assolute protagoniste si sia riusciti a fare del bene e a sostenere una buona causa: la salute dei nostri bambini”

Se i protagonisti delle foto sono stati gli atleti, l’edizione 2019 è stata un omaggio alla città e ai suoi tesori culturali in una chiave di lettura che ha voluto puntare alla riscoperta di luoghi iconici o alla valorizzazione di luoghi “dimenticati”. I campioni sono infatti stati ritratti nei luoghi della cultura più suggestivi di Treviso, dal centro storico ai quartieri. Allo Studio Perazza - sottolinea il Direttore Generale dell'Ulss 2, Francesco Benazzi - va il nostro più sentito ringraziamento per un'iniziativa ormai consolidata che ci permetterà, quest'anno, di implementare la dotazione strumentale dell'Unitá Operativa di Pediatria del Ca' Foncello". Lo strumento acquistato è nello specifico uno "Spirometro avanzato con modulo ROC (RINT) per la valutazione delle resistenze delle vie aeree con la tecnica dell’interruzione per pazienti collaboranti/non collaboranti e modulo per test sforzo”.