Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/293: MAURITIUS OPEN TIENE A BATTESIMO IL PRIMO SUCCESSO DEL 18ENNE HOJGAARD

Il baby danese supera al supplementare l'azzurro Paratore


BEL OMBRE (MAURITIUS) - Il secondo evento dell’European Tour 2020 propone la quinta edizione dell’Afrasia Bank Mauritius Open, in programma sul tracciato dell’Heritage GC, a Bel Ombre nell’isola di Mauritius, dove tutto è da sogno, a cominciare dal piccolo porto di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/292: L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DAL SUDAFRICA

Nel consuento anticipo della stagione 2020 successo di Larrazabal


SUDAFRICA - Son trascorsi solo quattro giorni dalla conclusione della stagione 2019 in Medio Oriente, e l’European Tour già apre in Sudafrica quella del 2020, con il consueto anticipo sull’anno solare. Si gioca sul Par 72 del Leopard Creek CC di Malelane, nel distretto di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/291: DOPO 47 TORNEI, IL TOUR EUROPEO SI CHIUDE A DUBAI

Con la vittoria lo spagnolo Jon Rahm diventa numero uno continentale


DUBAI - Dopo 47 tornei disputati in 31 diverse nazioni, si chiude l’ampia stagione del Tour europeo, con il DP World Tour Championship, sul percorso del Jumeirah Golf Estates, a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti. Il torneo di Dubai mette in palio una prima moneta da record, la leadership...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Anche a Treviso il sit in contro il dittatore del Venezuela

IN PIAZZA CONTRO IL DITTATORE

Al presidio anche lo Spi CGIL


TREVISO. Nelle piazze contro la dittatura del governo Maduro, in Italia e nel mondo. Oggi, mercoledì 23 gennaio, dalle ore 10 alle 14 anche in piazzetta Indipendenza a Treviso, con il sostegno dello SPI CGIL trevigiano, si è svolta la manifestazione della comunità venezuelana a supporto del leader dell’opposizione Juan Guaidò, riconosciuto come legittimo presidente della Repubblica Bolivariana del Venezuela dall’Unione Europea, dai 16 Paesi latinoamericani del Gruppo di Lima, dal Canada e dal Dipartimento di Stato a Washington, che l’ha definito "Presidente ad interim".

 “Una comunità cresciuta negli ultimi anni – sottolinea Paolino Barbiero, segretario generale dello SPI CGIL di Treviso –, visto che sono oltre 300 i venezuelani, anche pensionati di origine italiana raggiunti via via dalle loro famiglie, che si sono trasferiti nella nostra provincia e più di un migliaio in tutto il Veneto”. Persone in fuga da un paese martoriato, in cui ogni giorno si susseguono le proteste e dove la comunicazione da parte delle opposizioni al Governo è pressoché impossibile. Tra i promotori della manifestazione di oggi nel capoluogo della Marca, oltre a Carlos Castillo, che già ha portato la propria testimonianza al recente congresso provinciale dello SPI CGIL, tanti componenti della comunità venezuelana del Veneto.

 Lo SPI CGIL, nel confermarsi attento a ciò che succede nel mondo e a promuovere l’informazione, la democrazia e i diritti delle persone che abitano nel nostro territorio dà sostegno all’iniziativa.