Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Consegnati nuovi giochi e computer per rimpiazzare quelli rubati a dicembre

TORNANO I GIOCHI RUBATI ALL'ASILO

Il parroco: "Una gara di solidarietà che ci ha fatto sentire vicini alla comunità"


PREGANZIOL. Una favola a lieto fine quella che si è conclusa con la consegna da parte di CentroMarca Banca alla Scuola Materna Parrocchiale “Maria Immacolata” di Sambughè di un nuovo computer, che si è aggiunto ad una cospicua dotazione di nuovi peluches e di una cucinetta, pronta per essere utilizzata nella loro festosa attività quotidiana di piccoli chef, acquistati rispettivamente dal Comitato 8MEM e da Sindaco e Assessori di Preganziol. Doni destinati a rimpiazzare ciò che i ladri, a dicembre, avevano portato via dai locali della Scuola Materna in piazza Tegon, con un furto esecrabile, anche perché erano stati sottratti ai bimbi i giochi e alle maestre ciò che serviva per la loro attività didattica.

Si è innescata subito una gara di solidarietà. E così grazie al prodigarsi dei genitori, delle istituzioni di Preganziol e di CMB tutto è ritornato alla normalità.

La struttura potrà riavere il suo computer per pianificare le attività scolastiche, mentre i bambini potranno tornare a giocare con peluche e cucinetta che, come le maestre hanno riferito ai piccoli alunni, durante le feste sono stati portati ad “aggiustare”.

“In questa occasione – ha detto don Gabriele Bittante, parroco della Parrocchia di Sambughè e Presidente della Scuola Materna - come accaduto fin dai primi giorni susseguenti il furto, abbiamo sentito vicina la comunità che con telefonate e fatti concreti ha dato dimostrazione di avere a cuore la nostra scuola materna che rappresenta un polo educativo e socialità oltre che un utile servizio alle famiglie. Ringrazio quindi, anche a nome dei bambini e del personale, CentroMarca Banca, il comitato 8MEM e tutte le rappresentanze politiche e ogni singolo cittadino che ha dimostrato la propria vicinanza, attraverso modi diversi, alla nostra scuola. Nell' esperienza negativa – conclude Don Gabriele- abbiamo potuto sperimentare il bello della solidarietà e quindi, anche se non sembra bello a dirsi, grazie un po' anche i ladri!!!”.

Se da un lato ci sono state espressioni di solidarietà da parte di tante persone dall’altro non è mancato l’aiuto da parte di realtà che da sempre operano per sostenere la collettività. CentroMarca Banca Credito Cooperativo di Treviso e Venezia ha voluto contribuire donando un nuovo computer portatile in sostituzione di quello rubato.

E' stato proprio il Presidente Tiziano Cenedese a consegnare alle maestre il nuovo PC, alla presenza di un folto numero di genitori, delle maestre Sara Padovan e Lorella Florian e delle strette collaboratrici Monica Zoja e Susanna Masutti.

“La decisione di regalare un nuovo computer – ha detto Cenedese – rispecchia la nostra attenzione alle necessità del territorio. In particolare nei confronti di una istituzione come l'Asilo che per molte famiglie di Preganziol rappresenta un approdo sicuro per i propri bambini e quindi un servizio essenziale per la comunità. Essere a fianco delle persone, in questo caso delle famiglie, è una nostra specificità. A maggior ragione in circostanze come questa, che riguardano non solo la disponibilità pratica della nostra Banca ma anche il cuore”.

Anche la Giunta comunale di Preganziol ha fatto la sua parte: il Sindaco Paolo Galeano e tutti gli Assessori hanno infatti versato parte delle loro indennità da amministratori, per l'acquisto del nuovo “cucinino” anch’esso portato via dai ladri.

Proprio il Sindaco ha fatto sentire la voce dell'Amministrazione comunale: "Riscontriamo con enorme piacere la disponibilità di varie realtà a seguito dell'accaduto presso l'asilo. Si è subito instaurata una bella sinergia fra diversi attori (amministratori, banca, comitato genitori...) con l'unico intento di dare un concreto segno di vicinanza a seguito del brutto fatto successo... ma questa non è una novità a Preganziol: il nostro territorio si dimostra sempre all'altezza nel momento del bisogno!"

Per ultimi, ma non certo meno importanti visto l’attaccamento affettivo per i quali i bambini hanno, i peluche. C’ha pensato il Comitato Genitori “8MEM”, il comitato che raggruppa i rappresentanti dei genitori delle scuole pubbliche di Preganziol. 8MEM attraverso il suo presidente Leopoldo Iacampo, ha acquistato i piccoli, ma importanti peluche, usando parte dei fondi della vendita dei libri effettuata a dicembre, quando erano stati raccolti circa 300 euro. Denaro che inizialmente era destinato agli 8 plessi scolastici a cui fa riferimento il comitato e che poi i genitori, hanno deciso di devolvere per contribuire a rendere meno tristi le giornate dei piccoli alunni della Scuola Materna Parrocchiale di Sambughè.