Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il sindaco di Treviso scrive ai futuri maggiorenni

CARO DICIOTTENNE TI SCRIVO....

L'obiettivo è quello di coinvolgerli nella vita e nelle attività cittadine


TREVISO. «Caro diciottenne ti scrivo…». Il sindaco di Treviso Mario Conte ha deciso di prendere carta e penna per inviare un messaggio a tutti i ragazzi che, nel 2019, hanno compiuto o compiranno 18 anni. Un’iniziativa che il primo cittadino ha voluto proporre per creare un filo diretto con i giovani e coinvolgerli nella vita attiva della Città.

«La maggiore età è un punto di partenza fondamentale nella tua vita di cittadino, avrai importanti responsabilità, fra tutte, la capacità legale di agire e la possibilità di incidere concretamente nella vita amministrativa e politica del nostro Paese con il voto», ha scritto Mario Conte ai neo maggiorenni, «Ma è soprattutto il momento in cui potrai partecipare attivamente, con le tue idee e il tuo entusiasmo, al miglioramento e alla crescita della nostra Treviso».

Nella lettera il sindaco sottolinea il lavoro della Protezione Civile nei soccorsi alle popolazioni della Provincia di Belluno colpite dal nubifragio dello scorso ottobre, invitando i ragazzi ad avvicinarsi a questa realtà come volontari per la tutela dell’integrità della vita, dei beni e dell’ambiente dai pericoli che derivano dalle calamità, ricordando inoltre che « Treviso può vantare una vasta rete di realtà e associazioni che operano nel mondo del volontariato, ausilio imprescindibile per chi amministra una Città dove l’aspetto sociale è e deve essere una priorità», con l’auspicio che anche i giovani possano fare squadra e partecipare alle varie iniziative.

Il sindaco ha concluso invitando i ragazzi in Municipio per proporre iniziative e confrontarsi sulle prospettive future.

«Ho deciso di scrivere ai ragazzi perché li ritengo una risorsa e non un problema per la nostra Città», spiega Mario Conte. «Dalle loro idee possono nascere proposte importanti e al passo con i tempi oltreché spunti per confrontarsi e crescere. In più, penso che avvicinarli all’associazionismo e alla nostra Protezione Civile sia fondamentale. Loro saranno i volontari del futuro, ma possono già partecipare attivamente alle attività».

Le lettere verranno recapitate tramite i Messi comunali in occasione della consegna della tessera elettorale.