Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/329: BRILLA SEMPRE PIÙ LA GIOVANE STELLA DI RASMUS HOJGAARD

Il 19enne danese trionfa all'Isps Handa Uk Championship


SUTTON COLDFIELD (GBR) - Con l'Isps Handa Uk Championship, eccoci alla conclusione dell’”UK Swing”, con due azzurri in campo: Edoardo Molinari e Lorenzo Scalise, unici due italiani presenti al torneo che conclude il ciclo di sei gare denominate “UK Swing”, e che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Merita di rimanere vivo nella nostra famiglia"

GIULIO PAGNOSSIN, I NIPOTI OTTENGONO DI AGGIUNGERE IL COGNOME

L'imprenditore ha avuto solo due figlie e il nome si sarebbe perso


TREVISO - Ha segnato la storia imprenditoriale e sportiva di Treviso. Giulio Pagnossin ha fondato la grande, omonima industria di ceramiche, poi purtroppo fallita negli anni scorsi, ed è stato sponsor di varie società sportive, dalla pallacanestro femminile alla Formula 1. Avendo avuto solo due figlie femmine, tuttavia, il suo cognome rischiava di sparire. Così, a quarant’anni dalla morte dell’imprenditore, scomparso nel 1979, i nipoti Giuliamaria e Gianmatteo hanno chiesto e ottenuto dalla Prefettura di poter aggiungere questo secondo identificativo materno al cognome paterno.
“Con le donne in famiglia, mamma e zia, il cognome del nonno si sarebbe estinto, perdendosi così nelle nostre generazioni - spiega Giuliamaria Dotto Pagnossin - la sua vita merita di essere condivisa ancora, e di rimanere viva nella storia della nostra famiglia. Per questo motivo io e mio fratello Gianmatteo abbiamo deciso di rendere omaggio al nonno ottenendo il riconoscimento del suo cognome, su volontà di mamma Stefania Pagnossin e completo accordo di papà, come segno di riconoscenza per il tanto amore che ci ha sempre fatto arrivare da chi ci è stato vicino dopo la sua mancanza”.
La stessa famiglia, qualche mese fa, ha reso onore al “Signor Giulio” con un un libro biografico che ripercorre la storia della sua vita e delle sue imprese personali e professionali.

Galleria fotograficaGalleria fotografica