Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/340: L'AUGUSTA MASTERS INCORONA DUSTIN JOHNSON

Insolita collocazione autunnale per l'ultimo major


AUGUSTA - Un Masters Tournament insolito, giocato a metà novembre anziché ad aprile, non primo, ultimo major. L’autunno propone tutt’altra scenografia rispetto al clima primaverile quando l’Augusta in Georgia ama fare sfoggio di un mare di fiori: distese di...continua

Attualità
PILLOLE DI GOLF/339: FRANCESCO MOLINARI, AL RIETRO, È 15° A HOUSTON

Carlos Ortiz regala al Messico un successo dopo 40 anni


HOUSTON (USA) - Francesco Molinari è tornato in campo per partecipare al Vivint Houston Open, torneo del PGA Tour in programma sul par 70 del Memorial Park Golf Course di Houston in Texas. Qualcuno lo definisce “la gara dei grandi ritorni”. Tra i più attesi, oltre a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/338: ALL'ASOLO GOLF IL TROFEO CA' DEL POGGIO

Evento tra sport, musica e convilità, con star Mal dei Primitives


SAN PIETRO DI FELETTO - Una partita di Golf coronata da una gustosissima serata. Centoquattro hanno partecipato alla gara: musicisti, cantanti o semplicemente amanti della musica, al seguito di Paul Bradley Couling, in arte Mal dei Primitives. Era la tappa finale del Challenge AICMG,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Merita di rimanere vivo nella nostra famiglia"

GIULIO PAGNOSSIN, I NIPOTI OTTENGONO DI AGGIUNGERE IL COGNOME

L'imprenditore ha avuto solo due figlie e il nome si sarebbe perso


TREVISO - Ha segnato la storia imprenditoriale e sportiva di Treviso. Giulio Pagnossin ha fondato la grande, omonima industria di ceramiche, poi purtroppo fallita negli anni scorsi, ed è stato sponsor di varie società sportive, dalla pallacanestro femminile alla Formula 1. Avendo avuto solo due figlie femmine, tuttavia, il suo cognome rischiava di sparire. Così, a quarant’anni dalla morte dell’imprenditore, scomparso nel 1979, i nipoti Giuliamaria e Gianmatteo hanno chiesto e ottenuto dalla Prefettura di poter aggiungere questo secondo identificativo materno al cognome paterno.
“Con le donne in famiglia, mamma e zia, il cognome del nonno si sarebbe estinto, perdendosi così nelle nostre generazioni - spiega Giuliamaria Dotto Pagnossin - la sua vita merita di essere condivisa ancora, e di rimanere viva nella storia della nostra famiglia. Per questo motivo io e mio fratello Gianmatteo abbiamo deciso di rendere omaggio al nonno ottenendo il riconoscimento del suo cognome, su volontà di mamma Stefania Pagnossin e completo accordo di papà, come segno di riconoscenza per il tanto amore che ci ha sempre fatto arrivare da chi ci è stato vicino dopo la sua mancanza”.
La stessa famiglia, qualche mese fa, ha reso onore al “Signor Giulio” con un un libro biografico che ripercorre la storia della sua vita e delle sue imprese personali e professionali.

Galleria fotograficaGalleria fotografica