Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/299: AD ABU DHABI WESTWOOD SI IMPONE SU UN SORPRENDENTE LAPORTA

Nel torneo in vigore le norma anti-gioco lento


ABU DHABI - Sono sette gli azzurri che partecipano al Championship di Abu Dhabi, il primo degli otto tornei sponsorizzati dalla Rolex nell’ambito dell’Eurotour. Sono numerosi, i campioni che iniziano l’anno 2020 negli Emirati Arabi Uniti all’Abu Dhabi GC, con lo statunitense...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL CIELO, IL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Merita di rimanere vivo nella nostra famiglia"

GIULIO PAGNOSSIN, I NIPOTI OTTENGONO DI AGGIUNGERE IL COGNOME

L'imprenditore ha avuto solo due figlie e il nome si sarebbe perso


TREVISO - Ha segnato la storia imprenditoriale e sportiva di Treviso. Giulio Pagnossin ha fondato la grande, omonima industria di ceramiche, poi purtroppo fallita negli anni scorsi, ed è stato sponsor di varie società sportive, dalla pallacanestro femminile alla Formula 1. Avendo avuto solo due figlie femmine, tuttavia, il suo cognome rischiava di sparire. Così, a quarant’anni dalla morte dell’imprenditore, scomparso nel 1979, i nipoti Giuliamaria e Gianmatteo hanno chiesto e ottenuto dalla Prefettura di poter aggiungere questo secondo identificativo materno al cognome paterno.
“Con le donne in famiglia, mamma e zia, il cognome del nonno si sarebbe estinto, perdendosi così nelle nostre generazioni - spiega Giuliamaria Dotto Pagnossin - la sua vita merita di essere condivisa ancora, e di rimanere viva nella storia della nostra famiglia. Per questo motivo io e mio fratello Gianmatteo abbiamo deciso di rendere omaggio al nonno ottenendo il riconoscimento del suo cognome, su volontà di mamma Stefania Pagnossin e completo accordo di papà, come segno di riconoscenza per il tanto amore che ci ha sempre fatto arrivare da chi ci è stato vicino dopo la sua mancanza”.
La stessa famiglia, qualche mese fa, ha reso onore al “Signor Giulio” con un un libro biografico che ripercorre la storia della sua vita e delle sue imprese personali e professionali.

Galleria fotograficaGalleria fotografica