Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLFF/272: TRIONFO SUDAFRICANO IN "CASA" DI SERGIO GARCIA

Niente poker per l'iberico, l'Andalucia Master va a Bezuidenhout


SOTOGRANDE (SPAGNA) - È un evento attesissimo, si può definire da giocare a casa di Sergio Garcia, che qui ha la sua fondazione. Per ben tre volte Garcia ha conquistato l'Andalucia Valderrama Masters, cercherà il poker, sarà comunque di sicuro protagonista. Dovrà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/271: MATTHEW JORDAN ALL'ULTIMO COLPO NELL'ITALIAN CHALLENGE

L'inglese si impone al playoff sull'azzurro Scalise


MONTEROSI (VT) - Usciamo per un po’ dagli schemi del PGA, e dell’European Tour, per vedere come vanno le cose con l’Italian Challenge. Il Challenge Tour è il tour di golf professionale maschile europeo di secondo livello. È gestito dal PGA European Tour e, come per...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/270: IL GOLF ABBRACCIA LA SOLIDARIETA’

A Ca' della Nave l'undicesimo Trofeo Par 108


MARTELLAGO - Non finisce di stupire il Par 108. È nato bene, ed è un continuo crescendo: per l’affiatamento dei soci, e la buona organizzazione. Domenica il loro Comitato ha programmato una Louisiana a quattro giocatori, 18 buche stableford sul percorso del Club di Ca della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'affare dovrebbe essere chiuso entro l'anno

VILLA EMO, ACCETTATA LA PROPOSTA DI ACQUISTO

Credito Trevigiano dice sì all'offerta di un mecenate


VEDELAGO - Villa Emo sarà venduta. Credito Trevigiano, proprietario della cinquecentesca dimora, ha deciso di accettare la proposta di acquisto pervenuta ad inizio anno da un magnate, definitosi grande appassionato del Palladio e intenzionato a riqualificare il complesso, per ricavarne, in parte, anche una struttura ricettiva di lusso.
Sull’operazione, però, il cda della banca di credito cooperativo vedelaghese si è spaccato: alla fine cinque consiglieri, compreso il presidente Piero Pignata, hanno votato a favore, e due contro: Giuseppe Romano, presidente della Fondazione che gestisce villa Emo, e Annalisa Pellizzari. E di certo la scelta di cedere il bene non mancherà di accendere ancora di più le polemiche, già scoppiate in questi giorni.
Una nota dello stesso istituto bancario ufficializza comunque che ora saranno avviate le trattative e le verifiche tecniche per definire nei dettagli la compravendita: l’obiettivo è chiudere l’affare entro l’anno. Ancora top secret l’identità dell’aspirante acquirente: secondo indiscrezioni dovrebbe trattarsi di un imprenditore straniero, mentre la cifra offerta non dovrebbe distanziarsi molto dai 15 milioni di euro, pagati nel 2004 dalla banca per acquisire la villa dalla famiglia Emo Capodilista, salvandola così dal rischio della costruzione di una cava nei terreni adiacenti.
Pericolo, fanno notare i favorevoli alla vendita, ormai non più esistente. Così come dal Credito Trevigiano ribadiscono come non sia un bene primario per l’attività bancaria propriamente detta e, al contrario, grazie alla somma incassata la bcc potrebbe rafforzare il proprio patrimonio. Al contempo, sarebbero garantiti i lavori di restauro che la banca oggi non è più in grado di sostenere.
Nel frattempo, secondo quanto annunciato dal vicesindaco di Vedelago, Marco Perin, si starebbe organizzando anche una cordata di imprenditori locali. Come per tutte le opere di elevata rilevanza storico-artistica, il ministero dei Beni culturali manterrà comunque una prelazione sull'acquisto. Allo stato, però, fanno sapere i vertici, al Credito Trevigiano, non è giunta alcuna altra manifestazione di interesse, né dal pubblico, né da privati.