Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/306: AL QATAR MASTERS, SUCCESSO DI JORGE CAMPILLO

L'iberico vince il testa a testa con lo scozzese Drysdale


QATAR - Sarebbe stato mio desiderio seguire le imprese di Francesco Molinari, intento a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, la prestigiosa gara dedicata al grande architetto campione di golf. All’azzurro è però capitato un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sindacati pronti a un pacchetto di 20 ore di sciopero

STEFANEL, ESUBERI PER IL 70% DEGLI ADDETTI A PONTE DI PIAVE

A casa o trasferiti 52 dipendenti su 76


PONTE DI PIAVE - Un taglio di quasi il 70% dell'organico. Al termine del periodo di cassa integrazione, lo storico quartier generale di Stefanel a Ponte di Piave rischia di limitarsi a poco più di una ventina di addetti.
L'azienda dell'abbigliamento, infatti, nel corso di un incontro a Milano, ha comunicato ai sindacati la previsione di un esubero di 52 lavoratori su 76: alcuni di questi dovrebbero trasferirsi negli uffici di Milano (dove già operano sei addetti per il marketing e l'e-commerce), la maggior parte verrebbe licenziata.
L'ipotesi è già stata giudicata inaccettabile dai sindacati: l'assemblea dei dipendenti ha dato mandato alla Filctem Cgil, l'unica sigla rappresentata nello stabilimento, di predisporre un pacchetto di 20 ore di sciopero. Le prime astensioni potrebbero partire a brevissimo.
I lavoratori interessati sono in stragrande maggioranza impiegati e amministrativi: da tempo, infatti, la produzione è stata esternalizzata.
La riorganizzazione, come detto, partirebbe alla fine dei dodici mesi di cassa integrazione straordinaria per crisi: il gruppo, la cui maggioranza è oggi controllata dai fondi di investimento Oxy e Attestor, infatti, nei giorni scorsi ha presentato la richiesta di accedere all'ammortizzatore sociale per la quasi totalità dei propri addetti in Italia: oltre agli occupati della sede centrale e degli uffici meneghini, circa 170 sono commessi dei negozi monomarca a gestione diretta distribuiti in varie regioni italiane. Sempre nel corso della riunione, i manager hanno annunciato l'intenzione, in una prima fase, di spalmare la cig su tutti gli interessati, con un orario di lavoro di 6 ore continuate (anzichè le 8 con pausa attuali) dal lunedì al giovedì e con la sospensione del venerdì. Anche questo aspetto sarà oggetto di discussione.
Stefanel, gravata da 21 milioni di perdite a fine settembre, è stata ammessa al concordato preventivo in bianco ed entro metà aprile deve depositare il piano di rilancio.