Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/329: BRILLA SEMPRE PIÙ LA GIOVANE STELLA DI RASMUS HOJGAARD

Il 19enne danese trionfa all'Isps Handa Uk Championship


SUTTON COLDFIELD (GBR) - Con l'Isps Handa Uk Championship, eccoci alla conclusione dell’”UK Swing”, con due azzurri in campo: Edoardo Molinari e Lorenzo Scalise, unici due italiani presenti al torneo che conclude il ciclo di sei gare denominate “UK Swing”, e che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sindacati pronti a un pacchetto di 20 ore di sciopero

STEFANEL, ESUBERI PER IL 70% DEGLI ADDETTI A PONTE DI PIAVE

A casa o trasferiti 52 dipendenti su 76


PONTE DI PIAVE - Un taglio di quasi il 70% dell'organico. Al termine del periodo di cassa integrazione, lo storico quartier generale di Stefanel a Ponte di Piave rischia di limitarsi a poco più di una ventina di addetti.
L'azienda dell'abbigliamento, infatti, nel corso di un incontro a Milano, ha comunicato ai sindacati la previsione di un esubero di 52 lavoratori su 76: alcuni di questi dovrebbero trasferirsi negli uffici di Milano (dove già operano sei addetti per il marketing e l'e-commerce), la maggior parte verrebbe licenziata.
L'ipotesi è già stata giudicata inaccettabile dai sindacati: l'assemblea dei dipendenti ha dato mandato alla Filctem Cgil, l'unica sigla rappresentata nello stabilimento, di predisporre un pacchetto di 20 ore di sciopero. Le prime astensioni potrebbero partire a brevissimo.
I lavoratori interessati sono in stragrande maggioranza impiegati e amministrativi: da tempo, infatti, la produzione è stata esternalizzata.
La riorganizzazione, come detto, partirebbe alla fine dei dodici mesi di cassa integrazione straordinaria per crisi: il gruppo, la cui maggioranza è oggi controllata dai fondi di investimento Oxy e Attestor, infatti, nei giorni scorsi ha presentato la richiesta di accedere all'ammortizzatore sociale per la quasi totalità dei propri addetti in Italia: oltre agli occupati della sede centrale e degli uffici meneghini, circa 170 sono commessi dei negozi monomarca a gestione diretta distribuiti in varie regioni italiane. Sempre nel corso della riunione, i manager hanno annunciato l'intenzione, in una prima fase, di spalmare la cig su tutti gli interessati, con un orario di lavoro di 6 ore continuate (anzichè le 8 con pausa attuali) dal lunedì al giovedì e con la sospensione del venerdì. Anche questo aspetto sarà oggetto di discussione.
Stefanel, gravata da 21 milioni di perdite a fine settembre, è stata ammessa al concordato preventivo in bianco ed entro metà aprile deve depositare il piano di rilancio.