Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/252: ISPS HANDA VIC OPER, IL PRINCIPALE TORNEO D'AUSTRALIA

Lo scozzese Law e la francese Boutier beffano i favoriti di casa


GEELONG (AUSTRALIA) - È questo il principale avvenimento golfistico in Australia, in cui, a partecipare sullo stesso campo, il “13th Beach Golf Club”, sono 156 uomini e altrettante donne, seppure, queste ultime con distanze di poco ridotte. Sono 6.214 metri per i maschi, e 6mila...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/251: LE STELLE DELL'EUROPEAN TOUR PER LA PRIMA VOLTA IN ARABIA

Dopo le polemiche sui diritti umani, Dustin Johnson vince il Saudi International


GEDDA - Una sfida ad altissimo livello, con quattro dei primi cinque giocatori della classifica mondiale: l’inglese Justin Rose, numero uno vincitore la scorsa settimana del Farmers Open, gli statunitensi Brooks Koepka numero due, Dustin Johnson, numero tre, e Bryson DeChambeau numero cinque,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/250: DECHAMBEAU RE DEL DESERT CLASSIC

Matteo Manassero invitato al Saudi International


DUBAI - Compiuto l’Abu Dhabi Championship la scorsa settimana, l’European Tour rimane negli Emirati Arabi Uniti. Si disputa ora il Dubai Desert Classic, sul percorso par settantadue dell’Emirates Golf Club. Alla celebrazione dei trent’anni, partecipano Edoardo Molinari,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Intervento di riqualificazione in corso di realizzazione da Piave Servizi

TRE CHILOMETRI DI TUBATURE TRA CONEGLIANO E SAN VENDEMIANO

risistemata la tubatura esistente senza dover ricorrere allo scavo


CONEGLIANO. Un restyling efficace e senza scavi. L’infrastruttura idrica che collega San Vendemiano e Conegliano che da anni richiedeva costanti interventi di riparazione sarà finalmente efficiente: tre chilometri di tubature riqualificate senza disagi.

Sulla scia dell’opera svolta tra Oderzo e Gorgo al Monticano nei mesi scorsi, Piave Servizi, affidataria «in house» della gestione del Servizio Idrico Integrato del Consiglio di Bacino Veneto Orientale, ha avviato un secondo e più incisivo intervento di riabilitazione idraulica della rete fra i comuni di Conegliano e San Vendemiano.

 Un’iniziativa avente come obiettivo la risistemazione della tubatura esistente senza dover ricorrere allo scavo, grazie alla metodologia di «relining» strutturale. Il «relining» è la soluzione definitiva per ricostruire senza demolizioni le tubazioni. Efficace e conveniente, si sta ormai diffondendo in tutta Europa come alternativa vincente ai metodi di sostituzione tradizionali, riscuotendo un crescente successo. Ulteriore aspetto positivo sono i ridotti disagi per la viabilità, visto che gli scavi ristretti soltanto in corrispondenza dei connettori hanno permesso di avere poche aree di cantiere sulla strada.

 Il nuovo intervento garantirà un risultato finale di resistenza della condotta equivalente a quello che si otterrebbe con la nuova realizzazione della stessa.

 "Quella in via di realizzazione fra Conegliano e San Vendemiano è un’opera importante a cui Piave Servizi teneva in modo particolare – commenta il Presidente di Piave Servizi, Alessandro Bonet – perché permette di riqualificare una struttura fondamentale per i residenti dei due comuni riducendo al massimo i disagi e le difficoltà. In passato sarebbe stato necessario un intervento di sostituzione integrale, invece questa tecnica all’avanguardia ci consente di salvaguardare l’infrastruttura esistente, migliorandone la qualità e la resistenza. Un’ulteriore conferma della costante attenzione di Piave Servizi verso l’innovazione e il progresso, dopo aver sperimentato la nuova tecnica nell’intervento tra Oderzo e Gorgo al Monticano dei mesi scorsi".

 Per questo intervento Piave Servizi utilizza un tubo sintetico molto flessibile che permette una grande duttilità nelle curve e che soprattutto garantisce grande resistenza.  La particolare tipologia costruttiva lo rende perfetto per l’uso in tubi a pressione. La flessibilità e lo spessore estremamente ridotto del materiale ne consentono l’uso per la riabilitazione di tronchi particolarmente lunghi, con curve e pressioni elevate, come quelli compresi proprio nell’area fra Conegliano e San Vendemiano.