Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/343: IL DUBAI CHAMPIONSHIP AL PARIGINO ANTOIONE ROZIER

Eccellente secondo posto per Francesco Laporta


DUBAI - Questa settimana l’European Tour era impegnato in due appuntamenti: uno in Sudafrica, il South African Open, terzo evento che si celebra lì quest’anno, l’altro Il Dubai Championship, negli Emirati Arabi. Noi seguiamo questo di Dubai, penultimo appuntamento della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Tre appuntamenti dedicati alla dispersione del patrimonio artistico italiano

STORIE DI COLLEZIONI DISPERSE O DIMENTICATE

Giovedì 31 gennaio, 7 e 14 febbraio Palazzo Foscolo ore 20.45


La pinacoteca Alberto Martini ODERZO. "Oderzo Cultura" organizza tre incontri, condotti da Giandomenico Romanelli (già direttore dei Musei Civici di Venezia, docente di Storia dell'Architettura allo Iuav e di Storia delle Arti e Conservazione dei Beni artistici a Ca' Foscari) in cui saranno ospitati studiosi ed esperti che, a lungo e in modi diversi, si sono occupati dei casi più clamorosi di svendita o dispersione di capolavori italiani.

Il programma prevede come primo ospite - giovedì 31 gennaio a Palazzo Foscolo alle ore 20.45 - lo scrittore e giornalista Alessandro Marzo Magno, che ha affrontato nelle sue ultime pubblicazioni il tema delle opere d’arte divenute bottino bellico. Seguirà, giovedì 7 febbraio, Andrea Bellieni: architetto, museografo e museologo, Bellieni opera presso i Musei Civici di Venezia (Fondazione MuVe) col ruolo di responsabile e conservatore del Museo Correr e della Torre dell’Orologio. Chiude la rassegna, giovedì 14 febbraio, Fabio Isman. Giornalista, ha lavorato per Il Messaggero, Il Piccolo e Il Gazzettino, occupandosi di molti argomenti e a lungo di beni culturali, ai quali ha dedicato numerosi libri.

Gli incontri saranno l’occasione per evidenziare, insieme alle vicende delle opere, quelle di alcuni tra gli artefici più celebri di tali azioni ma anche quanti si sono impegnati per la loro salvaguardia e recupero. Tra i primi, oltre a Napoleone, si parlerà inevitabilmente di Hitler, tra i secondi, merita di essere ricordato il grande scultore Antonio Canova, adoperatosi con successo, come forse in pochi sanno, nel recupero di moltissime opere portate in Francia all’inizio dell’Ottocento. Gli appuntamenti si terranno a Palazzo Foscolo – sede della Pinacoteca Alberto Martini, uno dei luoghi che per eccellenza rappresenta il lavoro di tutela e valorizzazione delle collezioni d’arte, archeologiche e librarie che Oderzo Cultura svolge per il patrimonio opitergino.