Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il titolo concesso dall'Associazione Nazionale Arma di Cavalleria

VITTORIO VENETO DIVENTA "CAVALIERE D'ONORE"

Sabato 9 febbraio la cerimonia in municipio


VITTORIO VENETO. L’Associazione Nazionale Arma di Cavalleria ha concesso a Vittorio Veneto il titolo di "Cavaliere d’Onore".

Il riconoscimento sarà formalmente attribuito alla città nel corso di una cerimonia programmata per sabato 9 febbraio alle ore 11.00 presso la Sala di Rappresentanza del Municipio.

Tra tutti i raduni d’arma ospitati a Vittorio Veneto nel corso del 2018, quello della Cavalleria è stato senza dubbio fra i più emozionanti, con lo spettacolo offerto a luglio dalla Fanfara e dal Carosello del gruppo Squadroni del Reggimento Lancieri di Montebello e del Reggimento Artiglieria Terrestre “a Cavallo”.

In quell’occasione migliaia di persone affollarono entusiaste l’area Fenderl per ammirare le evoluzioni di cavalieri ed amazzoni.

L’Associazione Nazionale Arma di Cavalleria ha voluto ricambiare il calore con il quale è stata accolta a Vittorio Veneto per il raduno del Centenario, insignendola di un titolo che, come spiega il Segretario Generale col. Pasquale Velardi, viene attribuito solo a chi «abbia acquisito altissime o particolari benemerenze nei confronti dell’Associazione ed molto raro che ciò avvenga nei confronti di una città».

L’Assessore al Centenario Barbara De Nardi non nasconde la propria soddisfazione per il riconoscimento ottenuto che - commenta - "premia certamente l’affetto con il quale Vittorio Veneto si è stretta attorno alla Cavalleria e ai suoi valori e tradizioni ma soprattutto la capacità organizzativa e l’efficienza che la nostra città ha saputo dimostrare nella gestione di un evento così complesso come il raduno dell’ANAC".