Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/271: MATTHEW JORDAN ALL'ULTIMO COLPO NELL'ITALIAN CHALLENGE

L'inglese si impone al playoff sull'azzurro Scalise


MONTEROSI (VT) - Usciamo per un po’ dagli schemi del PGA, e dell’European Tour, per vedere come vanno le cose con l’Italian Challenge. Il Challenge Tour è il tour di golf professionale maschile europeo di secondo livello. È gestito dal PGA European Tour e, come per...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/270: IL GOLF ABBRACCIA LA SOLIDARIETA’

A Ca' della Nave l'undicesimo Trofeo Par 108


MARTELLAGO - Non finisce di stupire il Par 108. È nato bene, ed è un continuo crescendo: per l’affiatamento dei soci, e la buona organizzazione. Domenica il loro Comitato ha programmato una Louisiana a quattro giocatori, 18 buche stableford sul percorso del Club di Ca della...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/269: SETTE AZZURRI IN GARA IN GERMANIA PER L'EUROTOUR

Con una spettacolare rimonta Andrea Pavan vince il Bmw International


MONACO DI BAVIERA (GER) - Edoardo Molinari, Guido Migliozzi, Nino Bertasio, Lorenzo Gagli, Andrea Pavan, Filippo Bergamaschi e Renato Paratore reduce quest’ultimo dall’US Open, sua prima esperienza in un major, scendono in campo al Golf Club München Eichenried di Monaco di Baviera,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

A Verona finisce 75-70 per gli scaligeri

DELUSIONE DE LONGHI: IL DERBY VA ALLA TEZENIS

Finale allo sprint dove TVB ha sbagliato tutto


VERONA Delusione De Longhi, che perde il derby a Verona e vede raddoppiato il suo svantaggio su Montegranaro. Il match si apre con un piazzato di Candussi che anticipa il primo vantaggio trevigiano compiuto dalla tripla di Tessitori e il lay-up di Alviti. Il primo timeout della partita è costretto a spenderlo coach Dalmonte perché, dopo solo 3 minuti, la De’ Longhi piazza il primo parziale (a firma del tridente Lombardi, Burnett, Alviti) di 9 a 0 che la porta sul + 8 (4-12). La reazione dei padroni di casa non tarda ad arrivare, il capitano gialloblù Amato insieme ai compagni Severini e Ferguson, riagganciano la de’ Longhi che soffre non poco la fisicità in area dei veronesi (15-15). La penetrazione di Burnett allo scadere dei primi 10 minuti di gioco chiude il quarto sul punteggio di 15 a 17. L’evidente piano partita della Tezenis è quello di sfruttare i propri lunghi sotto canestro; Quarisa e Poletti eseguono alla perfezione il dettame tattico siglando 4 punti consecutivi (19-17).
Il match continua in totale equilibrio, fino a quando Ikangi non si accende dai 6.75m: due bombe consecutive dalla stessa mattonella e Verona torna nuovamente sul + 2 (31-29). Gli ultimi minuti che anticipano l’intervallo lungo, mostrano quanto entrambe le squadre ci tengano a questa vittoria. Il ritmo della partita si alza da entrambi i lati del campo con la De’ Longhi che prova a contenere le fiammate di Ferfguson e la fisicità di Poletti rispondendo in attacco con le penetrazioni di Burnett e di Alviti (39-35). Al rientro dall’intervallo lungo, capitan Amato suona la carica con 5 punti consecutivi che esaltano il pubblico veronese. TVB non molla e rimane agganciata ai padroni di casa grazie all’MVP di giornata Matteo Imbrò che toglie molto spesso le castagne dal fuoco andando a bersaglio dai 6.75m (5 su 8 da 3). La Tezenis chiuderà comunque in vantaggio il terzo quarto di gioco (62-54). L’ultimo emozionante quarto di gioco, è un con un botta e risposta tra le due squadre, Treviso concede troppi viaggi in lunetta a Verona che ne approfitta con Ferguson mantenendo quasi invariato il distacco sulle 7 lunghezze. La Lombardi Air Lines decolla per due volte consecutive tenendo vive le speranze trevigiane (64-61). Quando l’inerzia sembrava essere passata nelle mani dei ragazzi di coach Menetti, alcune ingenuità individuali, consegnano il referto rosa a Verona firmato dalla tripla dall’angolo di Candussi. Il match si conclude 75-70.

TEZENIS-DE LONGHI 75-70
TEZENIS: Dieng (0/1, 0/2), Ferguson 14 (2/2, 3/7), Poletti 8 (2/6, 0/3), Amato 12 (2/5, 2/7), Candussi 11 (3/7, 1/5), Quarisa 6 (3/3; 8 r.), Severini 13 (1/3,. 2/3), Ikangi 11 (2/4, 2/2). N.e.: Guglielmi n.e., Oboe n.e., Henderson n.e., Udom n.e.. All. Dalmonte.
DE LONGHI: Tessitori 5 (1/1, 1/1), Burnett 16 (6/12, 1/6), Sarto (0/1 da tre), Alviti 6 (3/4, 0/5), Antonutti 2 (1/4, 0/1), Imbrò 15 (0/4, 5/8), Chillo 6 (2/4 da due), Uglietti 10 (2/4, 2/4), Lombardi 10 (2/4, 2/4). N.e.: Saladini, Barbante, Epifani. All. Menetti.
ARBITRI: Beneducci, Saraceni e Tallon.
NOTE: Tiri liberi: Verona 15/17, Treviso 3/4. Verona: da due 15/31, da tre 10/19, rimbalzi 33 (Candussi 2+7), assist 13 (Ferguson 4, Poletti 4); Treviso: da due 17/37, da tre 11/30, rimbalzi 39 (Lombardi 2+5, Burnett 2+5), assist 16 (Imbrò 6). Spettatori: 4158. Parziali: 15-17, 39-35, 62-54.