Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/336: SCOTTISH CHAMPIONSHIP NEL SEGNO DI ADRIAN OTAEGUI

Il basco travolge gli avversari con un gran giro finale


FIFE (SCOZIA) - Questo evento di Scozia è a ridosso del 77° Open d’Italia, in programma dal 22 al 25 ottobre, al Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo (BS). Molti dei giocatori che sono in gara qui, parteciperanno poi all’ Open d’Italia. Nel field troviamo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/335: FRANCESCO MOLINARI TORNA IN CAMPO IN NEVADA

Il torinese, però, esce al taglio, vince Martin Laird


LAS VEGAS (USA) - Dopo una pausa di sette mesi, Francesco Molinari torna in campo. Lo fa con lo Shriners Hospitals for Children Open, sul tracciato del TPC Summerlin, a Las Vegas in Nevada. Si era fermato il 12 marzo, quando il The Players Championship era stato bloccato per l’emergenza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/334: AL GOLF CLUB LIGNANO IL CAMPIONATO AIGG

L'appuntamento clou della stagione dei giornalisti golfisti


LIGNANO - Il Campionato individuale è notoriamente l’appuntamento più importante della stagione per i membri dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti (AIGG). Nel 2020, condizionato dal Covid 19, sono saltati molti incontri, rivestiva quindi particolare spessore...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Le esportazione del settore in crescita del 6,3 per cento

L'AGROALIMENTARE DI TREVISO E PADOVA PUNTA AD HOTEL E RISTORANTI

Oggi la prima assemblea del gruppo di Assindustria Venetocento


TREVISO - Conquistare ulteriore terreno sui mercati per l’export agroalimentare e fare lobby a Bruxelles e sugli altri tavoli istituzionali per difendere il libero scambio e la qualità del prodotto italiano. È l’obiettivo dichiarato del Gruppo Alimentare di Assindustria Venetocentro per spingere un comparto che nei primi nove mesi del 2018 ha messo a segno a Padova e Treviso un balzo delle esportazioni del 6,3% (a fronte del + 1,2 del Veneto e dello 0,7 dell'Italia), spinto dagli Stati Uniti (+44%), e resiste per ora ai venti recessivi. Una scommessa a portata di mano, a patto di sviluppare un vero gioco di squadra in una filiera evoluta che oltre al rapporto diretto tra agricoltura, industria di trasformazione e distribuzione organizzata, intercetti in modo più efficace un target di grandi centrali acquisti internazionali, legati al settore HoReCa (hotel-ristorazione-catering) e all’e-commerce. Con il supporto di azioni specifiche della politica, soprattutto europea, per gli accordi di libero scambio e la promozione del made in Italy.
È la tesi dell’Assemblea del Gruppo Alimentare di Assindustria Venetocentro, la prima dopo la nascita della nuova Associazione - dal titolo “Agroalimentare: filiera integrata Veneto-Italia-Europa” - che si terrà lunedì 11 febbraio, con inizio alle 17, a Palazzo Giacomelli a Treviso.
Nelle due provincie, il comparto conta quasi duemila imprese e oltre 15mila occupati.
I lavori saranno aperti dall’intervento di Fabrizio Zanetti Presidente Gruppo Alimentare Assindustria Venetocentro per Treviso. Seguirà la discussione con i contributi di Paolo De Castro Vicepresidente Commissione Agricoltura del Parlamento Europeo (in collegamento), Giuseppe Pan Assessore all’Agricoltura Regione del Veneto, Giovanni Taliana Presidente Gruppo Alimentare Assindustria Venetocentro per Padova, Daniele Salvagno Presidente Coldiretti Veneto, Matteo Zoppas Presidente Confindustria Veneto. Conduce Katy Mandurino Giornalista. Nel corso della parte privata dell’assemblea, i soci saranno chiamati ad eleggere il primo presidente unico del Gruppo Alimentare di Assindustria Venetocentro Imprenditori Padova Treviso.