Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/252: ISPS HANDA VIC OPER, IL PRINCIPALE TORNEO D'AUSTRALIA

Lo scozzese Law e la francese Boutier beffano i favoriti di casa


GEELONG (AUSTRALIA) - È questo il principale avvenimento golfistico in Australia, in cui, a partecipare sullo stesso campo, il “13th Beach Golf Club”, sono 156 uomini e altrettante donne, seppure, queste ultime con distanze di poco ridotte. Sono 6.214 metri per i maschi, e 6mila...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/251: LE STELLE DELL'EUROPEAN TOUR PER LA PRIMA VOLTA IN ARABIA

Dopo le polemiche sui diritti umani, Dustin Johnson vince il Saudi International


GEDDA - Una sfida ad altissimo livello, con quattro dei primi cinque giocatori della classifica mondiale: l’inglese Justin Rose, numero uno vincitore la scorsa settimana del Farmers Open, gli statunitensi Brooks Koepka numero due, Dustin Johnson, numero tre, e Bryson DeChambeau numero cinque,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/250: DECHAMBEAU RE DEL DESERT CLASSIC

Matteo Manassero invitato al Saudi International


DUBAI - Compiuto l’Abu Dhabi Championship la scorsa settimana, l’European Tour rimane negli Emirati Arabi Uniti. Si disputa ora il Dubai Desert Classic, sul percorso par settantadue dell’Emirates Golf Club. Alla celebrazione dei trent’anni, partecipano Edoardo Molinari,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Centopercentoanimalisti contro il parroco di Cusignana e la lotteria con una cavalla in premio

BLITZ IN CURIA: MANIFESTI CONTRO IL PARROCO

Attaccato un manifesto sul portone della Curia Vescovile


TREVISO. "Una gabbia d'oro è sempre una gabbia", è la scritta che apparte sul manifesto attaccato questa notte sul portone d'ingresso della Curia Vescovile a Treviso. Il gesto è stato rivendicato da "Centopercentoanimalisti" che contesta il parroco di Cusignana ed in particolare la lotteria organizzata in occasione della sagra che cede come premio una cavalla. Il manifesto è uguale a quello affisso mesi fa sulla statua del Gesù a Cusignana.
"La cavalla esposta in mostra soffre disagio - scrivono gli animalisti in una nota dove viene rivendicato il gesto -. E poi vale il principio: un essere vivente esige rispetto, non è un oggetto".