Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/333: CON UN ULTIMO GIRO MONSTRE, JOHN CATLIN CONQUISTA L'IRISH OPEN

Out al taglio l'eroe di casa Harrington e gli italiani


IRLANDA DEL NORD - Dopo le tappe di Spagna, l’European Tour torna a nord, per la disputa del “Irish Open”, sponsorizzato da Dubai Duty Free. Si gioca nell’Irlanda del Nord, sul tracciato del Galgorm Castle Golf Club, a Ballymena. Sono tanti i professionisti di spessore, tra...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Garatti: "Puntiamo su percorsi ciclabili e promozione"

AI TEDESCHI PIACE LA MARCA: TURISTI RADDOPPIATI IN VENT'ANNI

I pernottamenti cresciuti da 57mila a oltre 127mila


TREVISO - In vent'anni le presenze di turisti tedeschi nella Marca sono più che raddoppiate: i pernottamenti di visitatori provenienti della Germania, infatti, sono passati da 57.600 annui del 1998 a 127.461 del 2018.
"La Germania e la Baviera, in particolare, rimangono il nostro mercato di riferimento - spiega Gianni Garatti, presidente della Fondazione Marca Treviso, erede del consorzio di promozione turistica -. i numeri confermano che il prodotto offerto si confè ai turisti tedeschi e gli investimenti attuati in questi anni per farci conoscere in quell'area stanno portando frutti".
Non a caso, per il ventesimo anno, il sistema turistico trevigiano sarà presente alla Free, una delle più importanti fiere di settore in programma dal 20 al 24 febbraio a Monaco di Baviera. In uno stand raddoppiato negli spazi rispetto alla precedente edizione, la Fondazione, in collaborazione con la Camera di commercio, presenterà soprattutto i pacchetti legati agli itinerari cicloturistici, a partire dalla Monaco - Venezia. Una forma di visitare un territorio che sempre più successo sta riscuotendo soprattutto nei paesi dell'Europa centrosettentrionale.
Fondamentale anche il ruolo dell'Intesa programmatica d'area "Marca Trevigiana", che riunisce il capoluogo e altri 15 comuni del comprensorio. Tra i principali progetti, la creazione di centri dove i ciclisti possano trovare assistenza e ristoro: ne verranno creati, innanzitutto, due all'ex Pagnossin, lungo la Treviso- Ostiglia e lungo la Restera. Ma si punta anche alla "cucitura" delle piste ciclopedonali tra comune e comune. "Il turista tedesco  chiede affidabilità - rimarca Garatti - deve trovare tutto quello che gli è stato presentato e promesso, altrimenti non torna più". Oltre alla Germania, la Fondazione guarda anche ad altri paesi norderopei, in primis l'Olanda, dove parteciperà nei prossimi mesi a due importanti rassegne.