Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/343: IL DUBAI CHAMPIONSHIP AL PARIGINO ANTOIONE ROZIER

Eccellente secondo posto per Francesco Laporta


DUBAI - Questa settimana l’European Tour era impegnato in due appuntamenti: uno in Sudafrica, il South African Open, terzo evento che si celebra lì quest’anno, l’altro Il Dubai Championship, negli Emirati Arabi. Noi seguiamo questo di Dubai, penultimo appuntamento della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Garatti: "Puntiamo su percorsi ciclabili e promozione"

AI TEDESCHI PIACE LA MARCA: TURISTI RADDOPPIATI IN VENT'ANNI

I pernottamenti cresciuti da 57mila a oltre 127mila


TREVISO - In vent'anni le presenze di turisti tedeschi nella Marca sono più che raddoppiate: i pernottamenti di visitatori provenienti della Germania, infatti, sono passati da 57.600 annui del 1998 a 127.461 del 2018.
"La Germania e la Baviera, in particolare, rimangono il nostro mercato di riferimento - spiega Gianni Garatti, presidente della Fondazione Marca Treviso, erede del consorzio di promozione turistica -. i numeri confermano che il prodotto offerto si confè ai turisti tedeschi e gli investimenti attuati in questi anni per farci conoscere in quell'area stanno portando frutti".
Non a caso, per il ventesimo anno, il sistema turistico trevigiano sarà presente alla Free, una delle più importanti fiere di settore in programma dal 20 al 24 febbraio a Monaco di Baviera. In uno stand raddoppiato negli spazi rispetto alla precedente edizione, la Fondazione, in collaborazione con la Camera di commercio, presenterà soprattutto i pacchetti legati agli itinerari cicloturistici, a partire dalla Monaco - Venezia. Una forma di visitare un territorio che sempre più successo sta riscuotendo soprattutto nei paesi dell'Europa centrosettentrionale.
Fondamentale anche il ruolo dell'Intesa programmatica d'area "Marca Trevigiana", che riunisce il capoluogo e altri 15 comuni del comprensorio. Tra i principali progetti, la creazione di centri dove i ciclisti possano trovare assistenza e ristoro: ne verranno creati, innanzitutto, due all'ex Pagnossin, lungo la Treviso- Ostiglia e lungo la Restera. Ma si punta anche alla "cucitura" delle piste ciclopedonali tra comune e comune. "Il turista tedesco  chiede affidabilità - rimarca Garatti - deve trovare tutto quello che gli è stato presentato e promesso, altrimenti non torna più". Oltre alla Germania, la Fondazione guarda anche ad altri paesi norderopei, in primis l'Olanda, dove parteciperà nei prossimi mesi a due importanti rassegne.