Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Riparte la formazione della categoria di Confcommercio

ALIMENTARISTI TREVIGIANI ALLA SCOPERTA DELLE ORIGINI DEL PROPRIO MESTIERE

Un incontro dedicato alla nuova antropologia del cibo


TREVISO - E’ ripartita alla grande la stagione formativa del gruppo unico alimentare Confcommercio, che in provincia associa alimentaristi, fruttivendoli, panificatori, macellai. Si sono ritrovati a “tavola col filosofo” per riflettere su un mestiere, quello del commerciante del settore alimentare, che resiste al mercato, si adatta alle trasformazioni del consumatore e regala piaceri, sapori ed emozioni, stabilendo relazioni uniche col cliente. Distintività, qualità, onestà, competenza, passione, sono i tratti dell’ alimentarista moderno, che ha, in molti casi appreso il mestiere nella bottega del padre o del nonno, riuscendo a trasformarla in una esperienza che crea legami e relazioni. “Dimmi dove compri e ti dirò chi sei”: potrebbe essere questo il tratto del consumatore del terzo millennio, sempre più attento al cibo sano e di qualità. L’incontro è stato presieduto dal presidente del Gruppo Riccardo Zanchetta, testimone di una importante tradizione casearia della Marca trevigiana. Hanno partecipato il filosofo Aldo Trivellato, il vicepresidente Confcommercio Federico Capraro e il direttore Vincenzo Monaco.