Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/264: PIERO TARUFFI, L'"UOMO FRECCIA"

Un evento alla Montecchia celebra l'ingegnere- pilota


PADOVA - Atleti, piloti, e Vip al Golf della Montecchia, sabato 25 maggio, a celebrare Piero Taruffi, la “Volpe argentata”. L’evento, nella sua terza edizione, intende essere una giornata di celebrazione dell’indimenticabile pilota. Ci sarà il concorso di eleganza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/263: IL VICENTINO MIGLIOZZI MIGLIOR AZZURRO AL CHINA OPEN

A Shenzen il finlandese Korhonen si impone al playoff sul francese Hebert


SHENZEN - Sono ben quattro gli azzurri che partecipano al Volvo China Open, evento dell’Asian Tour e dell’European Tour, in programma a Shenzhen, al Tradition at Wolong Valley, di Chengdu in Cina. È Il venticinquesimo anniversario di questo torneo, che significa scadenza molto...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/20: GOLF CLUB CASTELFALFI

Tra le colline del Chianti, il paesaggio fa dimenticare anche le difficoltà tecniche


CASTELFALFI - Si arriva a Castelfalfi, località ignota ai più, percorrendo le luminose colline del Chiantigiano che riservano splendidi scorci. Siamo a Montaione, nei pressi dei borghi di San Gimignano e di Volterra, e Castelfalfi è un piccolo villaggio medievale arroccato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Un docu-film sul genio rivoluzionario

TINTORETTO. UN RIBELLE A VENEZIA

In arrivo nelle sale cinematografiche il 25, 26, 27 febbraio



In occasione dell'anniversario dei cinquecento anni dalla nascita, arriva in anteprima nelle sale cinematografiche italiane il docu-film su Tintoretto firmato Sky Arte.
Ideato e scritto da Melania G. Mazzucco e con la partecipazione del regista Peter Greenaway, il film sul pittore della Serenissima è narrato dalla voce di Stefano Accorsi. Un salto nella Venezia del Rinascimento che racconta i luoghi e le vicende di Jacopo Robusti, in arte Tintoretto, dai primi anni della sua vita fino alla morte nel 1594, senza trascurare l'affascinante fase della sua formazione.
Ribattezzato "il Furioso" dai contemporanei, Tintoretto fu un artista inquieto, spregiudicato, che più di tutto ha amato la libertà. Un uomo che fu al contempo un grande innovatore del Rinascimento veneziano e un precursore dell’Arte Barocca.