Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/278: IL "GIGANTE" BELGA PIETERS TRIONFA AL CZECH MASTERS

Ultimo giro record, Andrea Pavan conquista il terzo posto


PRAGA (REP. CECA) - Lasciamo per il momento tranquilli i 70 più grandi giocatori del mondo, a darsi battaglia nel BMW Championship, la seconda delle tre tappe della FedEx Cup in corso a Medinah nell’Illinois. Il primo torneo, il Northern Trust giocato nel New Jersey, l’abbiamo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/277: A PADOVA IL GOLF GIOVANILE INTERNAZIONALE

L'U.S. Kids Venice Open ospitato tra Galzignano, Montecchia e Frassenelle


PADOVA - È ancora una volta a Padova l’International U.S. Kids Venice Open, affollata da centinaia di atleti, provenienti da ogni parte del mondo. L’U.S. Kids è istituzione americana con 27 circoli affiliati in Italia, che ha il fine di aprire il Golf ai più...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/276: LA CALMA DI PATRICK REED È VINCENTE AL NORTHERN TRUST

Lo statunitense bissa il successo del 2016 nel primo torneo della FedEx Cup


NEW JERSEY (USA) - È questa la prima delle tre gare valide per la FedEx Cup, inserita nel corso della stagione PGA Tour: tre tornei a eliminazione, giocati nel mese di agosto, che portano all’assegnazione di una grossa somma di denaro: 15 milioni di dollari del Jackpot al vincitore di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I nuovi obblighi previsti dalla nuova legge fallimentare

OLTRE 600 DITTE TREVIGIANE DOVRANNO NOMINARE UN ORGANO DI CONTROLLO

La Cna: "Burocrazia e costi per migliaia di euro all'anno"


TREVISO - Costi per migliaia di euro in più all’anno e ulteriori adempimenti burocratici: sono oltre seicento le srl trevigiane, a cui si aggiungono numerose cooperative, alle prese con gli effetti della nuova legge fallimentare. A fare il computo è la Cna: la nuova normativa, entrata in vigore la scorsa settimana, in particolare ha abbassato da 50 a 10 dipendenti la soglia dalla quale le aziende devono dotarsi di un organo di controllo: collegio sindacale o revisori.
“L’introduzione di sistemi di verifica che possono evidenziare situazioni patologiche di crisi e anticipare l’intervento risanatore è utile sia ai debitori che ai creditori - afferma Gianpaolo Stocco, presidente della Cna di Castelfranco Veneto – ma questo comporta un aumento rilevante dei costi per le imprese e per questo chiediamo che il Governo emani un provvedimento che defiscalizzi queste maggiori spese”.
L’associazione imprenditoriale chiede inoltre di risolvere alcune criticità presenti nelle nuove norme, prima di far scattare i termini di adeguamento. Ad esempio, di nominare i revisori con il nuovo esercizio 2020, anziché entro novembre 2019, a bilancio ormai quasi chiuso. Di chiarire se è possibile nominare il collegio sindacale o in alternativa il revisore, perché questa è una variabile che incide in modo rilevante sui costi. E, infine, di intervenire sui mancati o ritardati pagamenti, vero flagello per le imprese.