Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/263: IL VICENTINO MIGLIOZZI MIGLIOR AZZURRO AL CHINA OPEN

A Shenzen il finlandese Korhonen si impone al playoff sul francese Hebert


SHENZEN - Sono ben quattro gli azzurri che partecipano al Volvo China Open, evento dell’Asian Tour e dell’European Tour, in programma a Shenzhen, al Tradition at Wolong Valley, di Chengdu in Cina. È Il venticinquesimo anniversario di questo torneo, che significa scadenza molto...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/20: GOLF CLUB CASTELFALFI

Tra le colline del Chianti, il paesaggio fa dimenticare anche le difficoltà tecniche


CASTELFALFI - Si arriva a Castelfalfi, località ignota ai più, percorrendo le luminose colline del Chiantigiano che riservano splendidi scorci. Siamo a Montaione, nei pressi dei borghi di San Gimignano e di Volterra, e Castelfalfi è un piccolo villaggio medievale arroccato...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/262: LA PRIMA VOLTA DEL MASTERS IN ROSA

Sfida tra le migliori 72 dilettanti sul mitico Augusta National


AUGUSTA - Si tratta di un evento storico per il golf femminile: per la prima volta il Masters in rosa.A giocare all’Augusta National, il mitico percorso voluto da Bobby Jones, sono le migliori 72 dilettanti del mondo. Tra loro, quattro azzurre: Virginia Elena Carta, Caterina Don, Alessandra...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Quattro appuntamenti presso la Chiesa di Santa Croce

LA BELLEZZA COME TEMATICA DEI PROSSIMI INCONTRI ADVAR

A vent'anni dal Progetto "Rimanere Insieme"


Il bello è ciò che piace senza concetto e senza scopo, diceva il filosofo Immanuel Kant. Ed è proprio di bellezza che si parlerà nei quattro incontri organizzati da ADVAR, l'Onlus che dal 1988 dà assistenza ai malati che sono arrivati verso la fine della loro vita.
Il Comitato scientifico di ADVAR ha scelto come tematica la bellezza, perché ciò che è bello ha un valore terapeutico: la bellezza delle relazioni, dell'assistenza, di ciò che ci circonda, degli spazi in cui si vive. Perchè stare tra le cose belle fa stare bene.
Quattro incontri rivolti alla cittadinanza, da febbraio ad aprile, per parlare di un concetto trattato a lungo da filosofi e storici dell'arte, un sentimento così semplice ma a volte inenarrabile, perchè di fronte alla bellezza siamo passivi ed impotenti, come quando ci troviamo davanti ad un'opera d'arte o a una persona che ci emoziona e ci crea stupore.
Gli interventi saranno presentati dal Professore Luciano Franchin, membro del Comitato Scientifico di ADVAR e ciascun incontro sarà aperto da un saluto musicale, perché per ADVAR la bellezza è arte, musica, ma anche anche relazione e condivisione. Armonia e bellezza restituiscono al malato la sua dignità come persona, la sua identità, sottolinea la Direttrice Anna Mancini Rizzotti. Il malato terminale riesce ad apprezzare il bello, a vivere intensamente il tempo che gli rimane in una struttura che possa essere per lui accogliente.
Perché quando si parla di bellezza non si parla di lusso, ma si parla di armonia, di proporzioni, di libertà di movimento.
Accoglienza e rispetto della persona sono i valori principali della struttura, oltre all'offerta di cure palliative, che sono un diritto per ognuno di noi.
La struttura vuole essere una vera e propria casa per questi pazienti, che all'interno della struttura vengono chiamati "ospiti".
Nell'ultimo incontro si parlerà anche della bellezza della condivisione: "Rimanere Insieme" è il progetto del Dottor Luigi Colusso che aiuta le persone ad elaborare il lutto, perché vivere la perdita di una persona cara fa parte dei riti di passaggio della vita, ed elaborata questa sofferenza, si può ritornare nella comunità per costruire nuovi legami e per condividere la gioia di stare insieme.

Galleria fotograficaGalleria fotografica