Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/329: BRILLA SEMPRE PIÙ LA GIOVANE STELLA DI RASMUS HOJGAARD

Il 19enne danese trionfa all'Isps Handa Uk Championship


SUTTON COLDFIELD (GBR) - Con l'Isps Handa Uk Championship, eccoci alla conclusione dell’”UK Swing”, con due azzurri in campo: Edoardo Molinari e Lorenzo Scalise, unici due italiani presenti al torneo che conclude il ciclo di sei gare denominate “UK Swing”, e che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Quattro appuntamenti presso la Chiesa di Santa Croce

LA BELLEZZA COME TEMATICA DEI PROSSIMI INCONTRI ADVAR

A vent'anni dal Progetto "Rimanere Insieme"


Il bello è ciò che piace senza concetto e senza scopo, diceva il filosofo Immanuel Kant. Ed è proprio di bellezza che si parlerà nei quattro incontri organizzati da ADVAR, l'Onlus che dal 1988 dà assistenza ai malati che sono arrivati verso la fine della loro vita.
Il Comitato scientifico di ADVAR ha scelto come tematica la bellezza, perché ciò che è bello ha un valore terapeutico: la bellezza delle relazioni, dell'assistenza, di ciò che ci circonda, degli spazi in cui si vive. Perchè stare tra le cose belle fa stare bene.
Quattro incontri rivolti alla cittadinanza, da febbraio ad aprile, per parlare di un concetto trattato a lungo da filosofi e storici dell'arte, un sentimento così semplice ma a volte inenarrabile, perchè di fronte alla bellezza siamo passivi ed impotenti, come quando ci troviamo davanti ad un'opera d'arte o a una persona che ci emoziona e ci crea stupore.
Gli interventi saranno presentati dal Professore Luciano Franchin, membro del Comitato Scientifico di ADVAR e ciascun incontro sarà aperto da un saluto musicale, perché per ADVAR la bellezza è arte, musica, ma anche anche relazione e condivisione. Armonia e bellezza restituiscono al malato la sua dignità come persona, la sua identità, sottolinea la Direttrice Anna Mancini Rizzotti. Il malato terminale riesce ad apprezzare il bello, a vivere intensamente il tempo che gli rimane in una struttura che possa essere per lui accogliente.
Perché quando si parla di bellezza non si parla di lusso, ma si parla di armonia, di proporzioni, di libertà di movimento.
Accoglienza e rispetto della persona sono i valori principali della struttura, oltre all'offerta di cure palliative, che sono un diritto per ognuno di noi.
La struttura vuole essere una vera e propria casa per questi pazienti, che all'interno della struttura vengono chiamati "ospiti".
Nell'ultimo incontro si parlerà anche della bellezza della condivisione: "Rimanere Insieme" è il progetto del Dottor Luigi Colusso che aiuta le persone ad elaborare il lutto, perché vivere la perdita di una persona cara fa parte dei riti di passaggio della vita, ed elaborata questa sofferenza, si può ritornare nella comunità per costruire nuovi legami e per condividere la gioia di stare insieme.

Galleria fotograficaGalleria fotografica