Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/333: CON UN ULTIMO GIRO MONSTRE, JOHN CATLIN CONQUISTA L'IRISH OPEN

Out al taglio l'eroe di casa Harrington e gli italiani


IRLANDA DEL NORD - Dopo le tappe di Spagna, l’European Tour torna a nord, per la disputa del “Irish Open”, sponsorizzato da Dubai Duty Free. Si gioca nell’Irlanda del Nord, sul tracciato del Galgorm Castle Golf Club, a Ballymena. Sono tanti i professionisti di spessore, tra...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Blitz notturno di "Centopercentoanimalisti" a Venezia

INSULTI E LETAME CONTRO LA REGIONE

La Regione accusata di fare una campagna di odio contro i lupi


VENEZIA. Un manifesto con tre lupi ed una scritta di insulti contro la Regione ma anche sterco e letame scaricato davanti al portone. Il gesto è stato rivendicato da "Centopercentoanimalisti" che accusa palazzo Balbi di alimentare la campagna di odio contro il lupo e assecondare le richieste dei cacciatori ma anche degli allevatori.

"Anche la Giunta Regionale Veneta si è associata alla folle campagna di odio contro i Lupi, che vogliono sterminare - si legge nella rivendicazione del gruppo - . Evidentemente cacciatori, allevatori e speculatori condizionano pesantemente le scelte degli amministratori locali. La stragrande maggioranza dei Veneti si dissocia dal biocidio, anzi è contraria alla caccia e ne vorrebbe l’abolizione. Ma i politicanti preferiscono sottomettersi alle esigenze di chi vuole morti i Lupi, Animali innocui per gli umani e indispensabili per l’equilibrio natural"