Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Specialisti a disposizione e una linea telefonica dedicata

VIRUS CHIMAERA, ATTIVATA LA TASK FORCE ANTI-INFEZIONI

I 2.200 operati al cuore a Treviso riceveranno una lettera


TREVISO - Attivata la task force per la sorveglianza e il controllo dei pazienti sottoposti a intervento cardiochirurgico al Ca’ Foncello nel periodo 2010-2017, in relazione al rischio Mycobacterium Chimaera. I 2.200 pazienti operati all’ospedale di Treviso riceveranno, nelle prossime settimane, una lettera informativa relativa ai possibili rischi di infezione. Due le opzioni previste per gli assistiti: coloro che non presentano alcuna sintomatologia non devono effettuare alcun tipo di accertamento. L’attenzione scatterà, invece, per chi preenta uno o più dei seguenti disturbi: febbre persistente in assenza di altre cause, perdita di peso inspiegabile, tosse persistente o mancanza di respiro non correlati ad altre malattie, sudorazione notturna intensa, stanchezza persistente, dolore muscolare o articolare, dolore addominale, nausea e vomito non spiegati da altre malattie, infezioni della ferita chirurgica.
Per costoro sarà disponibile, come da indicazioni della Regione Veneto, un numero telefonico dedicato, gestito da operatori esperti, che valuteranno la sintomatologia e stabiliranno l’eventuale percorso di approfondimento clinico-laboratoristico.
Il rischio di infezione da Chimaera dopo intervento chirurgico, spiegano dall’Ulss trevigiana, è molto contenuto ed è più frequentemente correlato all’intervento di sostituzione di valvola cardiaca o di applicazione di protesi vascolare.
La Task force che segue il programma di sorveglianza e controllo, coordinata dalla Direzione Sanitaria aziendale, è composta dalla Direzione Medica del Ca’ Foncello, dal Servizio di Igiene e Sanità Pubblica, dalle Unità Operative di Malattie Infettive, Microbiologia e Cardiochirurgia dell’ospedale trevigiano.