Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/321: COSA È SUCCESSO A FRANCESCO MOLINARI?

Il campione azzurro dovrebbe tornare in campo ad agosto


LONDRA - È troppo tempo che non troviamo in campo Francesco Molinari. L’ultima volta è stato a marzo, quand’era andato a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, una delle più prestigiose gare del PGA Tour. Si svolgeva al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/320 - CAMPI/28: IL GOLF CLUB FRASSANELLE

Buche lunghe nel verde dei Colli Euganei


ROVOLON (PD) - Inserito in una luminosa tenuta, il Golf Frassanelle esprime la raffinatezza del nobiluomo Alberto Papafava che nel 1860 creò questo parco nel comune di Rovolon, su un’altura situata all’estremità settentrionale dei Colli Euganei. L’aristocratico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/319: SPETTACOLO CON GRANDI CAMPIONI ALL'RBC HERITAGE

Successo per Webb Simpson e il suo swing particolare


HILTON HEAD  (USA) - Spettacolo con grandi campioni, sul percorso dell’Harbour Town Golf Links, a Hilton Head nel South Carolina, per l'Rbc Heritage. Sono al via i primi sei giocatori del mondo, compreso ovviamente Jon Rahm, che la scorsa settimana è uscito al taglio, e ora...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Tre arresti da parte della polizia in Veneto e Friuli

ASSALTI IN VILLA, PRESA LA BANDA

Sequestrati soldi e lingotti d'oro per un milione


TREVISO. Avevano preso di mira ville e appartamenti tra le province di Treviso e Pordenone. Più di trenta i colpi messi a segno da tre mesi a questa parte. Una banda di albanesi è stata sgominata dalla polizia. Tre le pesone finite in manette dopo il blItz di questa notte tra Veneto, Friuli e Lombardia. Si tratta di pluripregiudicati accusati anche di un'altra settantina di colpi. Circa un milione di euro gli introiti illeciti dell'attività criminale tra contanti, gioielli e lingotti d'oro. Il commando era esperto e spietato: gli agenti della squadre mobili di Treviso, Milano e Pordenone hanno sequestrato anche pistole e minuzioni. Le indagini hanno permesso di scoprire il flusso di denaro trasfertio dall'Italia all'Albania. Soldi che venivano reinvestiti in altre attività illecite.