Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/296 - CAMPI/22: GOLF CLUB ACQUASANTA

Alle porte di Roma, il più antico "green" d'Italia


ROMA - Ha oltre un secolo il Golf Acquasanta, è il più antico d’Italia, è prestigioso, ha segnato l'inizio del golf in Italia. Siamo nel 1885 quando alcuni amici inglesi pensano di realizzarlo. Trovano quella posizione superba che odora di eucalipto e di pino marittimo ai...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

A San Biagio di Callalta una domenica di sport e solidarietà

SPORT E DISABILITA', UNA GIORNATA DA CAMPIONI

In campo Marcelo Nicola, Mordente, Minto e Marconato


SAN BIAGIO DI CALLALTA. Il palasport “Alvide De Vidi” di San Biagio di Callalta ha ospitato domenica 24 febbraio la prima edizione di “Sport e Disabilità… un sogno, una realtà”. Si è trattato di un evento di solidarietà, sport e musica, patrocinato dal Comune con il supporto della Pro Loco, che aveva due obiettivi: sensibilizzare i partecipanti sullalotta alla distrofia muscolare di Duchenne e sostenere le squadre dei Treviso Bulls e dei Baskettosi.
Tutti gli sportivi presenti si sono comportati come una grande squadra dove ognuno
ha messo qualcosa per regalare agli spettatori presenti sulle tribune una partita
dimostrativa di hockey in carrozzina dei Treviso Bulls e una partita di basket alla
quale hanno partecipato, oltre ai Baskettosi e una rappresentanza del Coro Anton,
anche grandi campioni della pallacanestro professionistica, come Massimo
Iacopini, Marco Mordente, Paolo Presacco, Denis Marconato, Marcelo Nicola e
Massimo Minto.
La parte musicale è stata affidata al Coro Anton, nato a Mogliano Veneto nel 2014
e composto da genitori, insegnanti e volontari uniti nell’accogliere l’appello
lanciato dai genitori di Anton, un ragazzo affetto dalla distrofia muscolare di
Duchenne, e sostenuto dall’associazione Parent Project Onlus.
“E’ stato un bellissimo pomeriggio di festa grazie al quale – spiega l’assessore allo
sport Marco Mion, promotore dell’iniziativa – abbiamo capito come il fare
squadra sia l’arma vincente, in qualsiasi ambito ci si trovi, dalla famiglia alla
scuola, dall’amministrazione pubbica alla comunità. Oggi ci siamo sentiti tutti
parte di un’unica grande squadra. Lo sport del cuore è quello che vince sempre”.