Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/333: CON UN ULTIMO GIRO MONSTRE, JOHN CATLIN CONQUISTA L'IRISH OPEN

Out al taglio l'eroe di casa Harrington e gli italiani


IRLANDA DEL NORD - Dopo le tappe di Spagna, l’European Tour torna a nord, per la disputa del “Irish Open”, sponsorizzato da Dubai Duty Free. Si gioca nell’Irlanda del Nord, sul tracciato del Galgorm Castle Golf Club, a Ballymena. Sono tanti i professionisti di spessore, tra...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

A San Biagio di Callalta una domenica di sport e solidarietā

SPORT E DISABILITA', UNA GIORNATA DA CAMPIONI

In campo Marcelo Nicola, Mordente, Minto e Marconato


SAN BIAGIO DI CALLALTA. Il palasport “Alvide De Vidi” di San Biagio di Callalta ha ospitato domenica 24 febbraio la prima edizione di “Sport e Disabilità… un sogno, una realtà”. Si è trattato di un evento di solidarietà, sport e musica, patrocinato dal Comune con il supporto della Pro Loco, che aveva due obiettivi: sensibilizzare i partecipanti sullalotta alla distrofia muscolare di Duchenne e sostenere le squadre dei Treviso Bulls e dei Baskettosi.
Tutti gli sportivi presenti si sono comportati come una grande squadra dove ognuno
ha messo qualcosa per regalare agli spettatori presenti sulle tribune una partita
dimostrativa di hockey in carrozzina dei Treviso Bulls e una partita di basket alla
quale hanno partecipato, oltre ai Baskettosi e una rappresentanza del Coro Anton,
anche grandi campioni della pallacanestro professionistica, come Massimo
Iacopini, Marco Mordente, Paolo Presacco, Denis Marconato, Marcelo Nicola e
Massimo Minto.
La parte musicale è stata affidata al Coro Anton, nato a Mogliano Veneto nel 2014
e composto da genitori, insegnanti e volontari uniti nell’accogliere l’appello
lanciato dai genitori di Anton, un ragazzo affetto dalla distrofia muscolare di
Duchenne, e sostenuto dall’associazione Parent Project Onlus.
“E’ stato un bellissimo pomeriggio di festa grazie al quale – spiega l’assessore allo
sport Marco Mion, promotore dell’iniziativa – abbiamo capito come il fare
squadra sia l’arma vincente, in qualsiasi ambito ci si trovi, dalla famiglia alla
scuola, dall’amministrazione pubbica alla comunità. Oggi ci siamo sentiti tutti
parte di un’unica grande squadra. Lo sport del cuore è quello che vince sempre”.