Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

PROCEDURE PIÙ RAPIDE E MENO COSTOSE


TREVISO - Tempi quasi dimezzati per questi particolari procedimenti amministrativi e risparmi da due a diecimila euro per chi li intraprende. Il Comune di Treviso ha messo a punto un nuovo regolamento per le procedure di gara. Ovvero tutte le procedure con cui l’amministrazione stipula contratti per la fornitura di bene e servizi con soggetti esterni.
Nel massimo rispetto della legislazione in materia, a partire dal Codice degli appalti, ma anche delle linee guida dell’Autorità anti corruzione, l’intento è di semplificare, velocizzare e rendere più chiaro e trasparente l’iter, ribadisce il vicesindaco Andrea De Checchi, che ha seguito la questione insieme al segretario comunale Lorenzo Traina e al dirigente del settore del Flavio Elia.

Il regolamento servirà in primo luogo a dirigenti e funzionari comunali, che ora potranno disporre di un riferimento univoco, evitando così difformità di interpretazioni. Ma, spiegano da Ca’ Sugana, ne beneficeranno soprattutto imprese e cittadini, potendo contare su tempi più rapidi e costi minori. Basti pensare solo all’eliminazione delle marche da bollo per i capitolati speciali: trattandosi, in media, di 150 pagine, con una marca ogni quattro facciate, il risparmio non è ininfluente.
Ancora De Checchi.

La maggior chiarezza favorirà anche una riduzione di ricorsi e contenziosi, mentre, scoraggerà eventuali illeciti, che, come ricorda il vicesindaco, “si annidano sempre nella proliferazione normativa”
La semplificazione delle procedure d’appalto, assicurano dall’amministrazione, è solo il primo passo di un’opera generale per rendere la macchina comunale più vicina agli utenti.