Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Una vicentina ha riconosciuto l'argenteria esposta al mercatino di Borgo Cavour

RITROVA GLI OGGETTI RUBATI AL MERCATINO

L'ambulante denunciato per ricettazione


TREVISO. Gira per il mercatino dell’antiquariato e ritrova gli oggetti rubati un mese prima. È accaduto qualche giorno fa a Treviso in occasione del mercatino di Borgo Cavour: una donna di 76 anni, residente in Provincia di Vicenza, si è soffermata su un banchetto dove era esposta dell’argenteria, che risulterebbe essere stata trafugata nella sua abitazione ai primi di gennaio. La donna non ha avuto dubbi che tutti quegli oggetti fossero proprio i suoi, argenteria troppo particolare per essere confusa con altri oggetti di simile forgia. Così l’anziana ha subito chiamato le forze dell’ordine. Poco dopo una pattuglia della Polizia Locale si è presentata al mercatino e ha subito iniziato le indagini. La signora ha mostrato agli agenti tutti gli oggetti che facevano parte della sua collezione rubata e ritrovata sul banco: si trattava di un set di 24 posate, due teiere, otto piatti, un candelabro, un vassoio, un vaso, tre zuccheriere e altri tre oggetti sempre in argento per un valore di circa diecimila euro.

Il titolare del banco di antiquariato non ha saputo giustificare agli agenti la provenienza degli oggetti e allo stato attuale è indagato per ricettazione.

T.F., 72 anni della Provincia di Rovigo, ora dovrà cercare di circostanziare alla Polizia Locale la presenza di tutta quella argenteria, chiarendo l’effettiva provenienza per non incorrere in una pesante condanna penale. Gli oggetti sono stati subito sequestrati subito e restituiti alla proprietaria.