Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/333: CON UN ULTIMO GIRO MONSTRE, JOHN CATLIN CONQUISTA L'IRISH OPEN

Out al taglio l'eroe di casa Harrington e gli italiani


IRLANDA DEL NORD - Dopo le tappe di Spagna, l’European Tour torna a nord, per la disputa del “Irish Open”, sponsorizzato da Dubai Duty Free. Si gioca nell’Irlanda del Nord, sul tracciato del Galgorm Castle Golf Club, a Ballymena. Sono tanti i professionisti di spessore, tra...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I controlli della Polstrada in officine e rivendite di auto

VEICOLI MAI CANCELLATI DAL PRA, 700MILA EURO DI MULTA AL DEMOLITORE

Stangata ditta di rottamazioni di Zero Branco


ZERO BRANCO - Non richiedeva l'obbligatoria cancellazione dal Pubblico registro automobilistico dei veicoli che rottamava. La sistematica dimenticanza, unita ad altre irregolarità amministrative, è costata al titolare di una ditta di autodemolizioni di Zero Branco la multa record di 700mila euro.
In questo modo, l’imprenditore otteneva un significativo, illecito risparmio. Non solo, i mezzi demoliti risultavano ancora formalmente circolanti, all’insaputa degli stessi proprietari, che si vedevano recapitare la richiesta dei bolli auto non pagati.
E’ il caso più eclatante messo in luce dalla Polizia Stradale di Treviso durante i controlli effettuati in questi primi mesi dell’anno in autofficine, carrozzerie, rivendite, autonoleggi ed altre ditte legate al mondo dei veicoli. Un ambito in cui purtroppo, anche nella Marca, è in aumento il fenomeno dell’abusivismo.
Tra le altre realtà sanzionate, in una rivendita di auto di Paese i poliziotti hanno trovato vetture smontate e posizionate sui ponti elevatori, pronte per le riparazioni, inequivocabile segno di un’attività di officina abusiva. Inoltre, su quattro macchine di alta gamma esposte in vendita e offerte anche su un noto sito internet specializzato, il contachilometri era stato manomesso, per far figurare un chilometraggio di gran lunga inferiore a quello effettivo: in totale, ben 600mila chilometri in meno.
Per questi illeciti, le auto e le attrezzature sono state sequestrate e il titolare della società è stato denunciato per truffa aggravata e multato per 5mila euro. Infine, a un altro demolitore di Gorgo al Monticano sono state contestate violazioni per oltre 1.500 euro per irregolarità sulla tenuta dei registri.