Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nella Serenissima il calendario prendeva avvio da marzo

BUON CAPODANNO MORE VENETO

Gli auguri del consigliere Giusto per il "cao de ano" 2019


VENEZIA - Per oltre un millennio, la Repubblica Veneta, in base al calendario giuliano, già in uso tra i romani, ha festeggiato l'inizio dell'anno il primo marzo. In coincidenza con la primavera e il risveglio della natura dal sonno invernale.  Questa datazione è rimasta ufficialmente in vigore fino alla caduta della Serenissima.
A partire dal 1582, tuttavia, anche in Veneto è stato introdotto il calendario gregoriano (che fissa il primo giorno dell'anno civile al primo gennaio) e si è reso necessario ricorrere all'espressione "more veneto" (secondo l'usanza veneta) per non confondere i due sistemi. Il "Cao de ano", comunque, ha continuato ad essere celebrato con feste e manifestazioni pubbliche.
Noi lo ricordiamo con le parole di Giovanni Giusto, consigliere delegato alla tradizioni storiche del Comune di Venezia.

Galleria fotograficaGalleria fotografica