Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/321: COSA È SUCCESSO A FRANCESCO MOLINARI?

Il campione azzurro dovrebbe tornare in campo ad agosto


LONDRA - È troppo tempo che non troviamo in campo Francesco Molinari. L’ultima volta è stato a marzo, quand’era andato a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, una delle più prestigiose gare del PGA Tour. Si svolgeva al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/320 - CAMPI/28: IL GOLF CLUB FRASSANELLE

Buche lunghe nel verde dei Colli Euganei


ROVOLON (PD) - Inserito in una luminosa tenuta, il Golf Frassanelle esprime la raffinatezza del nobiluomo Alberto Papafava che nel 1860 creò questo parco nel comune di Rovolon, su un’altura situata all’estremità settentrionale dei Colli Euganei. L’aristocratico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/319: SPETTACOLO CON GRANDI CAMPIONI ALL'RBC HERITAGE

Successo per Webb Simpson e il suo swing particolare


HILTON HEAD  (USA) - Spettacolo con grandi campioni, sul percorso dell’Harbour Town Golf Links, a Hilton Head nel South Carolina, per l'Rbc Heritage. Sono al via i primi sei giocatori del mondo, compreso ovviamente Jon Rahm, che la scorsa settimana è uscito al taglio, e ora...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nella Serenissima il calendario prendeva avvio da marzo

BUON CAPODANNO MORE VENETO

Gli auguri del consigliere Giusto per il "cao de ano" 2019


VENEZIA - Per oltre un millennio, la Repubblica Veneta, in base al calendario giuliano, già in uso tra i romani, ha festeggiato l'inizio dell'anno il primo marzo. In coincidenza con la primavera e il risveglio della natura dal sonno invernale.  Questa datazione è rimasta ufficialmente in vigore fino alla caduta della Serenissima.
A partire dal 1582, tuttavia, anche in Veneto è stato introdotto il calendario gregoriano (che fissa il primo giorno dell'anno civile al primo gennaio) e si è reso necessario ricorrere all'espressione "more veneto" (secondo l'usanza veneta) per non confondere i due sistemi. Il "Cao de ano", comunque, ha continuato ad essere celebrato con feste e manifestazioni pubbliche.
Noi lo ricordiamo con le parole di Giovanni Giusto, consigliere delegato alla tradizioni storiche del Comune di Venezia.

Galleria fotograficaGalleria fotografica