Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/257: AL PLAYERS CHAMPIONSHIP TRIONFA RORY MCILROY

In Florida il torneo considerato il "quinto major"


FLORIDA - È questo il torneo tra i più attesi del PGA Tour, considerato quasi un quinto major. L’evento ha il montepremi più alto al mondo, ben 12,5 milioni di dollari, con prima moneta di 2.250.000. Oltre a questi, sono in palio 600 punti per la FedEx Cup, che...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/256: FRANCESCO MOLINARI CAMPIONE ALL'ARNOLD PALMER

Fantastico ultimo giro e vittoria del torinese


ORLANDO (FLORIDA) - Torna in campo Francesco Molinari. Lo fa ancora una volta nel leggendario sito di “Arnold Palmer Invitational”. Il torneo (7-10 marzo), dedicato al grande campione americano scomparso nel 2016, si gioca al Bay Hill Club & Lodge (par 72), di Orlando in Florida. Il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/255: FRANCESCO SECCO APRE LA STAGIONE A "I SALICI"

Il club più vicino alla città di Treviso prosegue il rinnovamento


TREVISO - Golf Club “I Salici”, un bel giardino dove giocare a Golf. Per me una montagna di ricordi.Non sono del tutto compiuti gli impegnativi lavori al Golf Club “I Salici”, opere intese a rendere il club più importante nel complesso della Ghirada, la cittadella...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nella Serenissima il calendario prendeva avvio da marzo

BUON CAPODANNO MORE VENETO

Gli auguri del consigliere Giusto per il "cao de ano" 2019


VENEZIA - Per oltre un millennio, la Repubblica Veneta, in base al calendario giuliano, già in uso tra i romani, ha festeggiato l'inizio dell'anno il primo marzo. In coincidenza con la primavera e il risveglio della natura dal sonno invernale.  Questa datazione è rimasta ufficialmente in vigore fino alla caduta della Serenissima.
A partire dal 1582, tuttavia, anche in Veneto è stato introdotto il calendario gregoriano (che fissa il primo giorno dell'anno civile al primo gennaio) e si è reso necessario ricorrere all'espressione "more veneto" (secondo l'usanza veneta) per non confondere i due sistemi. Il "Cao de ano", comunque, ha continuato ad essere celebrato con feste e manifestazioni pubbliche.
Noi lo ricordiamo con le parole di Giovanni Giusto, consigliere delegato alla tradizioni storiche del Comune di Venezia.

Galleria fotograficaGalleria fotografica