Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/296 - CAMPI/22: GOLF CLUB ACQUASANTA

Alle porte di Roma, il più antico "green" d'Italia


ROMA - Ha oltre un secolo il Golf Acquasanta, è il più antico d’Italia, è prestigioso, ha segnato l'inizio del golf in Italia. Siamo nel 1885 quando alcuni amici inglesi pensano di realizzarlo. Trovano quella posizione superba che odora di eucalipto e di pino marittimo ai...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sessantamila visitatori in tre giorni a Godega Sant'Urbano

L'ANTICA FIERA TRIPLICA

La foto simbolo della fiera è l'abbraccio tra Jole ed una mula


GODEGA DI SANT’URBANO. Triplicati, i visitatori all’Antica Fiera di Godega rispetto agli ultimi anni: sono stati 60 mila nei tre giorni, con un picco la domenica pomeriggio. Molte persone sono arrivate da fuori regione e tante sono venute a Godega per la prima volta.

Nonostante l’afflusso non previsto, a livello organizzativo tutto è filati liscio con pochi momenti di emergenza come quello di domenica in cui si è dovuto aprire un nuovo varco per far entrare la gente accalcata in coda agli ingressi esistenti.

«Sono stati giorni impegnativi ma la soddisfazione è stata grande – afferma il sindaco Paola Guzzo -. Il bilancio dell’edizione di quest’anno è oltre le aspettative, soprattutto nei termini degli apprezzamenti ricevuti da espositori e visitatori. La direzione che abbiamo imboccato per riportare in auge la nostra Fiera è quella giusta. Ringrazio quanti hanno collaborato alla realizzazione di questo straordinario evento, soprattutto i tantissimi volontari».

«Il tempo c’è stato d’aiuto, ma la chiave del successo senz’altro è l’ingresso gratuito che dà a tutti la possibilità di entrare e vedere cos’è esposto – commenta Paolo Attemandi, assessore all’Antica Fiera -.  Gli espositori sono stati contentissimi, mai come quest’anno hanno chiuso così tanti contratti. L’idea per il prossimo anno è quella di ampliare ancora il Salone Terra Nostra, che è stato apprezzatissimo. Lavoreremo per incrementare anche il numero di espositori per la parte agricola e per migliorare l’omogeneità fieristica, puntando a collegare i vari padiglioni coperti».

Soddisfatti gli espositori, tra i quali c’erano quest’anno 40 brand stranieri, molti dei quali del settore dell’agromeccanica.

Tra le novità 2019 più apprezzate, la BiblioHUB, che nei tre giorni è stata presa d’assalto da bambini, ragazzi ma anche tanti giovani e adulti, e i baby parking 0-10, che hanno lavorato a pieno regime.