Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/296 - CAMPI/22: GOLF CLUB ACQUASANTA

Alle porte di Roma, il più antico "green" d'Italia


ROMA - Ha oltre un secolo il Golf Acquasanta, è il più antico d’Italia, è prestigioso, ha segnato l'inizio del golf in Italia. Siamo nel 1885 quando alcuni amici inglesi pensano di realizzarlo. Trovano quella posizione superba che odora di eucalipto e di pino marittimo ai...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Domani sit-in in piazza S. Vito a Treviso degli addetti al magazzino Geox

SIRTI DI MARENO, OPERAI IN STRADA

Nuovo sciopero di tre ore dopo l'annuncio dei tagli


MARENO DI PIAVE - Dopo le quattro ore di sciopero del 20 e del 22 febbraio scorso, continua la mobilitazione dei lavoratori della Sirti: i dipendenti, dopo aver tenuto un’assemblea questa mattina, hanno deciso di incrociare le braccia per altre tre ore, fino alle 12.30, ed hanno dato vita ad una manifestazione di protesta fuori dai cancelli dello stabilimento di Mareno di Piave.
La Sirti - ditta leader in Italia nel settore delle istallazioni e manutenzioni di reti telefoniche e ponti radio - proprio lo scorso mese ha annunciato 883 esuberi sui 4mila lavoratori in tutto il territorio nazionale, un taglio in Triveneto di circa un quinto della forza lavoro. “Legittimamente i lavoratori hanno deciso di continuare sulla strada della protesta – ha detto Claudia Gava della FIOM CGIL di Treviso –, e non si fermeranno. Tant’è che è stata praticamente totale l’adesione allo sciopero di oggi, sia tra gli operai che tra gli impiegati. Attendiamo l’incontro al Mise previsto per martedì 12 marzo”.
Giornata di sciopero, indetto dal sindacato di base Adl Cobas, anche per gli addetti del magazzino della Geox. I lavoratori, dipendenti di una cooperativa a cui il colosso della scarpa che respira ha affidato la gestione della logistica, si sono fermati per l’intero orario per chiedere il riconoscimento dell’inquadramento professionale al livello superiore, il passaggio immediato di livello per carrellisti, trattoristi e chi svolge mansioni superiori, la stabilizzazione dei precari. Rivendicano anche un diverso conteggio di straordinari e altre parti della retribuzione e la pianificazione delle ferie in base alle esigenze dei dipendenti.
Domani i lavoratori matteranno in atto un sit-in in piazza S. Vito, in centro a Treviso, davanti alla sede della Lir, finanziaria della famiglia Moretti Polegato proprietaria della Geox.