Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/256: FRANCESCO MOLINARI CAMPIONE ALL'ARNOLD PALMER

Fantastico ultimo giro e vittoria del torinese


ORLANDO (FLORIDA) - Torna in campo Francesco Molinari. Lo fa ancora una volta nel leggendario sito di “Arnold Palmer Invitational”. Il torneo (7-10 marzo), dedicato al grande campione americano scomparso nel 2016, si gioca al Bay Hill Club & Lodge (par 72), di Orlando in Florida. Il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/255: FRANCESCO SECCO APRE LA STAGIONE A "I SALICI"

Il club più vicino alla città di Treviso prosegue il rinnovamento


TREVISO - Golf Club “I Salici”, un bel giardino dove giocare a Golf. Per me una montagna di ricordi.Non sono del tutto compiuti gli impegnativi lavori al Golf Club “I Salici”, opere intese a rendere il club più importante nel complesso della Ghirada, la cittadella...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/254: IN MESSICO IL RIENTRO IN CAMPO DI FRANCESCO MOLINARI

Il torinese chiude 17° nel torneo vinto da Dustin Johnson


CITTA' DEL MESSICO - Il campionato mondiale messicano segna il rientro in campo di Francesco Molinari, nella prima delle contese stagionali del World Golf Championship. Il torneo si disputa al Club de Golf Chapultepec di Città del Messico, con un montepremi di 10.250.000 dollari....continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Domani sit-in in piazza S. Vito a Treviso degli addetti al magazzino Geox

SIRTI DI MARENO, OPERAI IN STRADA

Nuovo sciopero di tre ore dopo l'annuncio dei tagli


MARENO DI PIAVE - Dopo le quattro ore di sciopero del 20 e del 22 febbraio scorso, continua la mobilitazione dei lavoratori della Sirti: i dipendenti, dopo aver tenuto un’assemblea questa mattina, hanno deciso di incrociare le braccia per altre tre ore, fino alle 12.30, ed hanno dato vita ad una manifestazione di protesta fuori dai cancelli dello stabilimento di Mareno di Piave.
La Sirti - ditta leader in Italia nel settore delle istallazioni e manutenzioni di reti telefoniche e ponti radio - proprio lo scorso mese ha annunciato 883 esuberi sui 4mila lavoratori in tutto il territorio nazionale, un taglio in Triveneto di circa un quinto della forza lavoro. “Legittimamente i lavoratori hanno deciso di continuare sulla strada della protesta – ha detto Claudia Gava della FIOM CGIL di Treviso –, e non si fermeranno. Tant’è che è stata praticamente totale l’adesione allo sciopero di oggi, sia tra gli operai che tra gli impiegati. Attendiamo l’incontro al Mise previsto per martedì 12 marzo”.
Giornata di sciopero, indetto dal sindacato di base Adl Cobas, anche per gli addetti del magazzino della Geox. I lavoratori, dipendenti di una cooperativa a cui il colosso della scarpa che respira ha affidato la gestione della logistica, si sono fermati per l’intero orario per chiedere il riconoscimento dell’inquadramento professionale al livello superiore, il passaggio immediato di livello per carrellisti, trattoristi e chi svolge mansioni superiori, la stabilizzazione dei precari. Rivendicano anche un diverso conteggio di straordinari e altre parti della retribuzione e la pianificazione delle ferie in base alle esigenze dei dipendenti.
Domani i lavoratori matteranno in atto un sit-in in piazza S. Vito, in centro a Treviso, davanti alla sede della Lir, finanziaria della famiglia Moretti Polegato proprietaria della Geox.