Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/264: PIERO TARUFFI, L'"UOMO FRECCIA"

Un evento alla Montecchia celebra l'ingegnere- pilota


PADOVA - Atleti, piloti, e Vip al Golf della Montecchia, sabato 25 maggio, a celebrare Piero Taruffi, la “Volpe argentata”. L’evento, nella sua terza edizione, intende essere una giornata di celebrazione dell’indimenticabile pilota. Ci sarà il concorso di eleganza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/263: IL VICENTINO MIGLIOZZI MIGLIOR AZZURRO AL CHINA OPEN

A Shenzen il finlandese Korhonen si impone al playoff sul francese Hebert


SHENZEN - Sono ben quattro gli azzurri che partecipano al Volvo China Open, evento dell’Asian Tour e dell’European Tour, in programma a Shenzhen, al Tradition at Wolong Valley, di Chengdu in Cina. È Il venticinquesimo anniversario di questo torneo, che significa scadenza molto...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/20: GOLF CLUB CASTELFALFI

Tra le colline del Chianti, il paesaggio fa dimenticare anche le difficoltà tecniche


CASTELFALFI - Si arriva a Castelfalfi, località ignota ai più, percorrendo le luminose colline del Chiantigiano che riservano splendidi scorci. Siamo a Montaione, nei pressi dei borghi di San Gimignano e di Volterra, e Castelfalfi è un piccolo villaggio medievale arroccato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'uomo voleva soldi in cambio della restituzione del cellulare

ESTORSIONE A UN RAGAZZINO, ARRESTATO UN 40 ENNE

La trappola organizzata dalla polzia è scattata nei presi di un ristorante


TREVISO. Aveva perso il suo cellulare sul bus che lo stava accompagnando a scuola, quando se ne è accorto ha chiamato ripetutamente il suo numero sperando che qualcuno avesse ritrovato lo smarphone e rispondesse alla chiamata. Dopo un pò di tentativi uno studente minorenne di Treviso si è sentito rispondere chese voleva riavere il telefonino doveva pagare 50 euro. Una vera e propria estorsione. Il ragazzino è andato dalla polizia e in accordo con gli agenti ha fatto scattare la trappola. Ha finto di accordarsi con lo sconosciuto e gli ha dato un primo appuntamento, ma l'uomo non si è presentato, quindi ha cambiato luogo accordandosi per lo scambio soldi-cellulare nei pressi di un supermercato. E qui è scattata la trappola. Gli agenti che stavano osservando la scena hanno fermato l'autore dell'estorsione, un nigeriano quarantenne che prima del fermo ha tentato di sottrarsi e darsi alla fuga. E' stato arrestato ed ora si trova ai domiciliari con l'accusa di estorsione e resistenza a pubblico ufficiale.