Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Una 34 enne di Annone Veneto colpita da tre arresti cardiaci

MUORE QUATTRO ORE DOPO IL PARTO, DRAMMA IN OSPEDALE

L'usl: "Otto casi ogni cento mila parti"


ODERZO. Dramma nella notte in ospedale a Oderzo dove una 34 enne è morta quattro ore dopo aver partorito. La donna aveva dato alla luce il suo primogenito pochi minuti dopo l'una e mezza di notte. Un parto spontaneo, senza complicanze. Il piccolo era in perfetta salute ed era stato preso in consegna dalle infermiere. La neomamma però ha accusato i primi problemi dopo due minuti quando è stata colpita da un arresto cardiaco. L'equipe medica che in quel momento si trovava in sala parto ha iniziato le manovre rianimatorie con il supporto di un anestesista/rianimatore, un intervento durato una decina di minuti al termine del quale la condizioni della donna sono migliorate. L'attività cardio circolatoria è ripresa correttamente ma i medici l'hanno portata in sala operatoria per ulteriori controlli perchè nel frattempo perdeva sangue. Nel cuore della notte, verso le 5 la donna è stata colpiota da un secondo infarto, l'emorragia continuava tanto che è stata sottoposta ad una trasfusione. Contemporaneamente sono cominciate le manovre per rianimarla. Una corsa disperata contro il tempo da parte dei medici che però si sono arresi dopo meno di un'ora quando la neomamma è stata colpita dal terzo arresto cardiaco, il cuore ha cessato di battere e la donna è morta. L'uls 2 di Treviso ha disposto gli accertamenti interni per accertare come siano andate le cose anche se la prima ipotesi è che si sia trattato di una fatalità. "La mortalità materna ha un'incidenza di 8-9 morti ogni cento mila parti - spiegano i vertici dell'azienda sanitaria - . La maggiornaza dei decesi, circa il 68 per cento avviene in occasione del parto, il 19 per cento durante la gravidanza". Sono stati i medici a dare la tragica notizia al marito: "In questo momento difficile siamo vicini alla famiglia e all'equipe di medici che ha fatto di tutto per salvare la donna - spiega il direttore generale Francesco Benazzi - . Nel caso la famiglia lo ritenza opportuno siamo a disposizione per fornire supporto psicologico".