Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/299: AD ABU DHABI WESTWOOD SI IMPONE SU UN SORPRENDENTE LAPORTA

Nel torneo in vigore le norma anti-gioco lento


ABU DHABI - Sono sette gli azzurri che partecipano al Championship di Abu Dhabi, il primo degli otto tornei sponsorizzati dalla Rolex nell’ambito dell’Eurotour. Sono numerosi, i campioni che iniziano l’anno 2020 negli Emirati Arabi Uniti all’Abu Dhabi GC, con lo statunitense...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL CIELO, IL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Una 34 enne di Annone Veneto colpita da tre arresti cardiaci

MUORE QUATTRO ORE DOPO IL PARTO, DRAMMA IN OSPEDALE

L'usl: "Otto casi ogni cento mila parti"


ODERZO. Dramma nella notte in ospedale a Oderzo dove una 34 enne è morta quattro ore dopo aver partorito. La donna aveva dato alla luce il suo primogenito pochi minuti dopo l'una e mezza di notte. Un parto spontaneo, senza complicanze. Il piccolo era in perfetta salute ed era stato preso in consegna dalle infermiere. La neomamma però ha accusato i primi problemi dopo due minuti quando è stata colpita da un arresto cardiaco. L'equipe medica che in quel momento si trovava in sala parto ha iniziato le manovre rianimatorie con il supporto di un anestesista/rianimatore, un intervento durato una decina di minuti al termine del quale la condizioni della donna sono migliorate. L'attività cardio circolatoria è ripresa correttamente ma i medici l'hanno portata in sala operatoria per ulteriori controlli perchè nel frattempo perdeva sangue. Nel cuore della notte, verso le 5 la donna è stata colpiota da un secondo infarto, l'emorragia continuava tanto che è stata sottoposta ad una trasfusione. Contemporaneamente sono cominciate le manovre per rianimarla. Una corsa disperata contro il tempo da parte dei medici che però si sono arresi dopo meno di un'ora quando la neomamma è stata colpita dal terzo arresto cardiaco, il cuore ha cessato di battere e la donna è morta. L'uls 2 di Treviso ha disposto gli accertamenti interni per accertare come siano andate le cose anche se la prima ipotesi è che si sia trattato di una fatalità. "La mortalità materna ha un'incidenza di 8-9 morti ogni cento mila parti - spiegano i vertici dell'azienda sanitaria - . La maggiornaza dei decesi, circa il 68 per cento avviene in occasione del parto, il 19 per cento durante la gravidanza". Sono stati i medici a dare la tragica notizia al marito: "In questo momento difficile siamo vicini alla famiglia e all'equipe di medici che ha fatto di tutto per salvare la donna - spiega il direttore generale Francesco Benazzi - . Nel caso la famiglia lo ritenza opportuno siamo a disposizione per fornire supporto psicologico".