Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Anche a Treviso la mobilitazione ispirata dalla svedese Greta Thunberg

I "RAGAZZI VERDI" IN PIAZZA PER IL PIANETA

Studenti e attivisti in corteo per le vie del centro


TREVISO - I ragazzi verdi scendono in piazza anche a Treviso. In occasione della marcia mondiale del movimento Fridays for future, anche nel capoluogo della Marca, come in innumerevoli città del mondo, centinaia di studenti (e qualche adulto) hanno dato vita ad una manifestazione per sollecitare politiche ambientali più decise contro il cambiamento climatico, sull’esempio della sedicenne svedese Greta Thunberg, che ormai da mesi ogni venerdì dà vita ad un sit-in per chiedere azioni contro il riscaldamento globale.
A Treviso i giovani militanti sono partiti da via Roma, per poi attraversare il centro storico, lambendo piazza dei Signori: striscioni e cartelli per ricordare che non esiste “un pianeta B”, grandi mappamondi, segni verdi disegnati sul volto di molte ragazze. In piazzetta Indipendenza alcuni attivisti si sono sdraiati davanti al megastore Benetton, in segno di protesta – hanno spiegato – contro le multinazionali e lo sfruttamento delle risorse ambientali da queste prodotte. Il corteo si è concluso in piazza Santa Maria dei Battuti con gli interventi conclusivi dei promotori e l’appuntamento alla manifestazione di Roma del 23 marzo prossimo.


Galleria fotograficaGalleria fotografica