Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/351: DOPPIO EAGLE ALL'ULTIMO GIRO, BERGER VINCE L'AT&T PEBBLE BEACH

Il 28enne sorpassa in volata NcNealy, crolla invece Molinari


STATI UNITI - Siamo in California, a Pebble Beach, nella Contea di Monterey, piccola comunità sulla costa del pacifico. Si gioca una Pro-Am atipica, che a causa dell’emergenza sanitaria non viene giocata in compagnia delle celebrità come d’uso, è quindi una normale...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/350: DUSTIN JOHNSON CONFERMA LA SUA LEADERSHIP MONDIALE AL SAUDI INTERNATIONAL

Azzurri nelle retrovie, 33esimo il vicentino Migliozzi


ARABIA SAUDITA - Questa settimana l’Eurotour ha messo in scena il Saudi International, al Royal Greens Golf and Country Club, a King Abdullah Economic City, in Arabia Saudita; ai tee di partenza, ci sono ben sette azzurri, che hanno l’opportunità di giocare con veri big: il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/349: IL TEXANO PATRICK REED FESTEGGIA ALL'INSURANCE FARMERS OPEN

Gran rimonta di un ritrovato Molinari: da 39° a decimo


LA JOLLA (USA) - Concluso l’American Express con l’ottavo posto in classifica, Francesco Molinari si trova ora impegnato nel Farmers Insurance Open, ancora in California, non più a La Quinta ma a La Jolla - San Diego, al Torrey Pines Golf Course che sorge sul posto dove...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Anche a Treviso la mobilitazione ispirata dalla svedese Greta Thunberg

I "RAGAZZI VERDI" IN PIAZZA PER IL PIANETA

Studenti e attivisti in corteo per le vie del centro


TREVISO - I ragazzi verdi scendono in piazza anche a Treviso. In occasione della marcia mondiale del movimento Fridays for future, anche nel capoluogo della Marca, come in innumerevoli città del mondo, centinaia di studenti (e qualche adulto) hanno dato vita ad una manifestazione per sollecitare politiche ambientali più decise contro il cambiamento climatico, sull’esempio della sedicenne svedese Greta Thunberg, che ormai da mesi ogni venerdì dà vita ad un sit-in per chiedere azioni contro il riscaldamento globale.
A Treviso i giovani militanti sono partiti da via Roma, per poi attraversare il centro storico, lambendo piazza dei Signori: striscioni e cartelli per ricordare che non esiste “un pianeta B”, grandi mappamondi, segni verdi disegnati sul volto di molte ragazze. In piazzetta Indipendenza alcuni attivisti si sono sdraiati davanti al megastore Benetton, in segno di protesta – hanno spiegato – contro le multinazionali e lo sfruttamento delle risorse ambientali da queste prodotte. Il corteo si è concluso in piazza Santa Maria dei Battuti con gli interventi conclusivi dei promotori e l’appuntamento alla manifestazione di Roma del 23 marzo prossimo.


Galleria fotograficaGalleria fotografica