Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/299: AD ABU DHABI WESTWOOD SI IMPONE SU UN SORPRENDENTE LAPORTA

Nel torneo in vigore le norma anti-gioco lento


ABU DHABI - Sono sette gli azzurri che partecipano al Championship di Abu Dhabi, il primo degli otto tornei sponsorizzati dalla Rolex nell’ambito dell’Eurotour. Sono numerosi, i campioni che iniziano l’anno 2020 negli Emirati Arabi Uniti all’Abu Dhabi GC, con lo statunitense...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL CIELO, IL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Anche a Treviso la mobilitazione ispirata dalla svedese Greta Thunberg

I "RAGAZZI VERDI" IN PIAZZA PER IL PIANETA

Studenti e attivisti in corteo per le vie del centro


TREVISO - I ragazzi verdi scendono in piazza anche a Treviso. In occasione della marcia mondiale del movimento Fridays for future, anche nel capoluogo della Marca, come in innumerevoli città del mondo, centinaia di studenti (e qualche adulto) hanno dato vita ad una manifestazione per sollecitare politiche ambientali più decise contro il cambiamento climatico, sull’esempio della sedicenne svedese Greta Thunberg, che ormai da mesi ogni venerdì dà vita ad un sit-in per chiedere azioni contro il riscaldamento globale.
A Treviso i giovani militanti sono partiti da via Roma, per poi attraversare il centro storico, lambendo piazza dei Signori: striscioni e cartelli per ricordare che non esiste “un pianeta B”, grandi mappamondi, segni verdi disegnati sul volto di molte ragazze. In piazzetta Indipendenza alcuni attivisti si sono sdraiati davanti al megastore Benetton, in segno di protesta – hanno spiegato – contro le multinazionali e lo sfruttamento delle risorse ambientali da queste prodotte. Il corteo si è concluso in piazza Santa Maria dei Battuti con gli interventi conclusivi dei promotori e l’appuntamento alla manifestazione di Roma del 23 marzo prossimo.


Galleria fotograficaGalleria fotografica