Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/343: IL DUBAI CHAMPIONSHIP AL PARIGINO ANTOIONE ROZIER

Eccellente secondo posto per Francesco Laporta


DUBAI - Questa settimana l’European Tour era impegnato in due appuntamenti: uno in Sudafrica, il South African Open, terzo evento che si celebra lì quest’anno, l’altro Il Dubai Championship, negli Emirati Arabi. Noi seguiamo questo di Dubai, penultimo appuntamento della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Giocondo Ghirardo non dava più notizia dallo scorso 8 giugno

SCOMPARSO DA NOVE MESI, LA FIGLIA RITROVA IL CORPO

Il cadavere era in una zona boscosa vicino a Ospitale di Cadore


VITTORIO VENETO. Era scomparso dall'8 giugno. Aveva detto ai famigliari che andava in Cadore a cercare lumache ma non ha fatto più ritorno a casa. E' di Giocondo Ghirardo, 80 enne di Vittorio Veneto,  il corpo scoperto in un sentiero in località Pescoltre, una valle laterale della Val Tovanella a Ospitale di Cadore. Lo hanno scoperto la figlia ed il genero che ogni giorno per nove lunghi mesi hanno passato al setaccio la zona alla ricerca del famigliare. La salma ricomposta e imbarellata è stata recuperata dall'elicottero del Suem di Pieve di Cadore con il supporto del Soccorso alpino di Longarone e trasportata al campo sportivo di davestra per essere affidata al carro funebre. Sul posto anche i carabinieri. "Il mio compagno si è accorto di qualcosa di verde ed io guardando con un binocolo ha visto che erano c'erano degli stivali - afferma la figlia  Monica - . Era lui, era mio padre, seduto ,mummificato rivolto verso le montagne innevate, come volesse chiedere aiuto".
"Sono triste, molto triste, ma almeno ora posso realmente piangere, sulla tomba di papà - continua Monica - papà a voluto farsi ritrovare da me - era con lo sguardo rivolto verso le montagne , come volesse chiedere aiuto".