Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/337: L'INGLESE MCGOWAN RE DEL 77° OPEN D'ITALIA

Migliore degli azzurri il vicentino Guido Migliozzi


POZZOLENGO - Giunge alla 77esima edizione l'Open d'Italia, massima rassegna del golf tricolore, nonché una delle più antiche dell’European Tour. Si gioca a porte chiuse allo Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo, splendido percorso che si estende attorno ad...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/336: SCOTTISH CHAMPIONSHIP NEL SEGNO DI ADRIAN OTAEGUI

Il basco travolge gli avversari con un gran giro finale


FIFE (SCOZIA) - Questo evento di Scozia è a ridosso del 77° Open d’Italia, in programma dal 22 al 25 ottobre, al Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo (BS). Molti dei giocatori che sono in gara qui, parteciperanno poi all’ Open d’Italia. Nel field troviamo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/335: FRANCESCO MOLINARI TORNA IN CAMPO IN NEVADA

Il torinese, però, esce al taglio, vince Martin Laird


LAS VEGAS (USA) - Dopo una pausa di sette mesi, Francesco Molinari torna in campo. Lo fa con lo Shriners Hospitals for Children Open, sul tracciato del TPC Summerlin, a Las Vegas in Nevada. Si era fermato il 12 marzo, quando il The Players Championship era stato bloccato per l’emergenza...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Una trentenne accompagnata in questura

LITIGA CON IL COMPAGNO E AGGREDISCE I POLIZIOTTI

Calci, pugni e anche morsi agli agenti


TREVISO. Stava litigando con il compagno all'interno del loro appartamento in zona Fonderia, i vicini di casa intimoriti dalle urla e dai toni che la discussione stava prendendo hanno chiamato la polizia. Protagonista una coppia di stranieri non curante della presenza dei figli piccoli. Quando gli agenti hanno suonato al campanello la donna, una trentenne dello Sri Lanka ha cominciato ad insultarli fino ad arrivare allo scontro fisico. Calci, pugni ma anche morsi alle braccia ed alle gambe. Gli agenti a fatica sono riusciti a immobilizzarla e a caricarla in macchina per portarla in questura. La trentenne ha continuato a dare in escandescenze anche nel tragitto cominciando a prendere a calci gli interni della gazzella fino a danneggiare il plexiglass divisore. Ci sono volute due ore per riportarla alla calma e identificarla. La donna è stata deferita all'Autorità giudiziaria per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale ma anche per essersi rifiutata di fornire le proprie generalità e per aver danneggiato l'auto della polizia.