Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/324: RENATO PARATORE TRIONFA AL BRITISH MASTERS

Successo azzurro al primo dei tornei britannici dell'Eurotour


NEWCASTLE-UPON- TYNE (GB) - L’European Tour riprende il suo circuito con il Betfred British Masters, primo della serie dei sei tornei denominati “UK Swing”, programmati in Inghilterra e in Galles. I sei tornei, tutti a porte chiuse, terranno impegnati i migliori golfisti europei,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/323: IL FRANCESE STALTER VINCE L'EURAM BANK OPEN

Ancora in Austria il secondo torneo di Eurotour e Challenge


RAMSAU (AUSTRIA) - Ecco il secondo dei tornei organizzati in sintonia da European Tour e Challenge Tour, che hanno ripreso l’attività dopo quattro mesi di sospensione per l’emergenza coronavirus. L’Euram Bank segue dopo una settimana l’Austrian Open, oggetto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/322: EUROTOUR E CHALLENGE RIPARTONO DALL'AUSTRIA

È dello scozzese Marc Warren il primo successo dopo il lockdown


VIENNA - Ripartono simultaneamente dall’Austria, European Tour e Challenge Tour, con due tornei organizzati in sintonia: l’Austrian Open, la cui prima edizione si è svolta nel 1990, ha luogo sul tracciato del Diamond Country Club di Atzenbrugg, nei pressi di Vienna, e...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Una trentenne accompagnata in questura

LITIGA CON IL COMPAGNO E AGGREDISCE I POLIZIOTTI

Calci, pugni e anche morsi agli agenti


TREVISO. Stava litigando con il compagno all'interno del loro appartamento in zona Fonderia, i vicini di casa intimoriti dalle urla e dai toni che la discussione stava prendendo hanno chiamato la polizia. Protagonista una coppia di stranieri non curante della presenza dei figli piccoli. Quando gli agenti hanno suonato al campanello la donna, una trentenne dello Sri Lanka ha cominciato ad insultarli fino ad arrivare allo scontro fisico. Calci, pugni ma anche morsi alle braccia ed alle gambe. Gli agenti a fatica sono riusciti a immobilizzarla e a caricarla in macchina per portarla in questura. La trentenne ha continuato a dare in escandescenze anche nel tragitto cominciando a prendere a calci gli interni della gazzella fino a danneggiare il plexiglass divisore. Ci sono volute due ore per riportarla alla calma e identificarla. La donna è stata deferita all'Autorità giudiziaria per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale ma anche per essersi rifiutata di fornire le proprie generalità e per aver danneggiato l'auto della polizia.