Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/336: SCOTTISH CHAMPIONSHIP NEL SEGNO DI ADRIAN OTAEGUI

Il basco travolge gli avversari con un gran giro finale


FIFE (SCOZIA) - Questo evento di Scozia è a ridosso del 77° Open d’Italia, in programma dal 22 al 25 ottobre, al Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo (BS). Molti dei giocatori che sono in gara qui, parteciperanno poi all’ Open d’Italia. Nel field troviamo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/335: FRANCESCO MOLINARI TORNA IN CAMPO IN NEVADA

Il torinese, però, esce al taglio, vince Martin Laird


LAS VEGAS (USA) - Dopo una pausa di sette mesi, Francesco Molinari torna in campo. Lo fa con lo Shriners Hospitals for Children Open, sul tracciato del TPC Summerlin, a Las Vegas in Nevada. Si era fermato il 12 marzo, quando il The Players Championship era stato bloccato per l’emergenza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/334: AL GOLF CLUB LIGNANO IL CAMPIONATO AIGG

L'appuntamento clou della stagione dei giornalisti golfisti


LIGNANO - Il Campionato individuale è notoriamente l’appuntamento più importante della stagione per i membri dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti (AIGG). Nel 2020, condizionato dal Covid 19, sono saltati molti incontri, rivestiva quindi particolare spessore...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nella sua classe aveva fatto supplenza la maestra da cui è partito il contagio

SESTO CASO DI TUBERCOLOSI NELLA SCUOLA DI MOTTA DI LIVENZA

Ricoverata in Pediatria una bambina di otto anni


MOTTA DI LIVENZA - Sesto caso di tubercolosi nella scuola elementare di Motta di Livenza, dove si era verificato il focolaio epidemico. Ad aver sviluppato la malattia è una bambina di otto anni, che frequenta una classe in cui la maestra ritenuta il caso indice, ovvero colei dalla quale sarebbe partito il contagio, aveva fatto occasionalmente supplenza. Finora, ad aver contratto la Tbc, erano due insegnanti e tre alunni.
La bambina fa parte degli undici scolari risultati positivi al test Mantoux, esame eseguito su tutti gli iscritti e il personale della scuola per individuare l’eventuale incubazione del bacillo di Koch. Dopo questa prima indicazione, hanno dato esito positivo anche le ulteriori analisi di laboratorio, cui è stata sottoposta, ed è stata quindi ricoverata in Pediatria, dover seguirà la terapia appropriata.
Come da protocollo sarà effettuato il test Mantoux sui suoi familiari, mentre, come detto, compagni e addetti della scuola sono già stati tutti monitorati. I primi approfondimenti diagnostici sugli altri dieci bimbi risultati positivi all’ultima serie di test Mantoux, invece, non hanno dato ulteriori riscontri.
Per qualsiasi dubbio o richiesta di informazioni si ricorda che, in relazione al focolaio epidemico di Motta di Livenza, l’Ulss 2 ha attivato un call center dedicato che è possibile contattare, dal lunedì al venerdì, dalle 14 alle 16, componendo lo 0422.323888.