Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/304: IN MESSICO SI INAUGURA IL WGC 2020

All'ultimo giro Parick Reed mette in riga DeChambeau e McIlroy


NAUPALCAN (MEX) - È da questa partita, che prende il via la serie delle quattro gare World Golf Championships (WGC), il mini circuito che per importanza viene subito dopo i Major. Nato nel 1999, il WGC ha piantato bandiera in varie nazioni, trovando alfine sede a Dorai in Florida. Il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/303: ADAM SCOTT RE DEL GENESIS INVITATIONAL

Chicco Molinari ancora non si ritrova: fuori al taglio


CALIFORNIA - Parterre delle grandi occasioni per questo Genesis Invitational, il 94°, che ha sempre destato un forte interesse, Quest’anno è ancor più appassionante, per il montepremi più alto, 9.300.000 dollari, quasi 2.000.000 in più rispetto al precedente....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/302: FRATELLO E SORELLA IN GARA NELLO STESSO TORNEO

All'Isps Handa Open in Australia in contemporanea field maschile e femminile


AUSTRALIA - Siamo al terzo torneo stagionale del Ladies PGA Tour: l'Isps Handa Vic Open realizzato in collaborazione con Australian Ladies Professional Golf, in programma sui due percorsi del 13th Beach Golf Links (Beach Course, e Creek Course), in Australia. a Geelong nello Stato del Victoria. In...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nella sua classe aveva fatto supplenza la maestra da cui è partito il contagio

SESTO CASO DI TUBERCOLOSI NELLA SCUOLA DI MOTTA DI LIVENZA

Ricoverata in Pediatria una bambina di otto anni


MOTTA DI LIVENZA - Sesto caso di tubercolosi nella scuola elementare di Motta di Livenza, dove si era verificato il focolaio epidemico. Ad aver sviluppato la malattia è una bambina di otto anni, che frequenta una classe in cui la maestra ritenuta il caso indice, ovvero colei dalla quale sarebbe partito il contagio, aveva fatto occasionalmente supplenza. Finora, ad aver contratto la Tbc, erano due insegnanti e tre alunni.
La bambina fa parte degli undici scolari risultati positivi al test Mantoux, esame eseguito su tutti gli iscritti e il personale della scuola per individuare l’eventuale incubazione del bacillo di Koch. Dopo questa prima indicazione, hanno dato esito positivo anche le ulteriori analisi di laboratorio, cui è stata sottoposta, ed è stata quindi ricoverata in Pediatria, dover seguirà la terapia appropriata.
Come da protocollo sarà effettuato il test Mantoux sui suoi familiari, mentre, come detto, compagni e addetti della scuola sono già stati tutti monitorati. I primi approfondimenti diagnostici sugli altri dieci bimbi risultati positivi all’ultima serie di test Mantoux, invece, non hanno dato ulteriori riscontri.
Per qualsiasi dubbio o richiesta di informazioni si ricorda che, in relazione al focolaio epidemico di Motta di Livenza, l’Ulss 2 ha attivato un call center dedicato che è possibile contattare, dal lunedì al venerdì, dalle 14 alle 16, componendo lo 0422.323888.