Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/278: IL "GIGANTE" BELGA PIETERS TRIONFA AL CZECH MASTERS

Ultimo giro record, Andrea Pavan conquista il terzo posto


PRAGA (REP. CECA) - Lasciamo per il momento tranquilli i 70 più grandi giocatori del mondo, a darsi battaglia nel BMW Championship, la seconda delle tre tappe della FedEx Cup in corso a Medinah nell’Illinois. Il primo torneo, il Northern Trust giocato nel New Jersey, l’abbiamo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/277: A PADOVA IL GOLF GIOVANILE INTERNAZIONALE

L'U.S. Kids Venice Open ospitato tra Galzignano, Montecchia e Frassenelle


PADOVA - È ancora una volta a Padova l’International U.S. Kids Venice Open, affollata da centinaia di atleti, provenienti da ogni parte del mondo. L’U.S. Kids è istituzione americana con 27 circoli affiliati in Italia, che ha il fine di aprire il Golf ai più...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/276: LA CALMA DI PATRICK REED È VINCENTE AL NORTHERN TRUST

Lo statunitense bissa il successo del 2016 nel primo torneo della FedEx Cup


NEW JERSEY (USA) - È questa la prima delle tre gare valide per la FedEx Cup, inserita nel corso della stagione PGA Tour: tre tornei a eliminazione, giocati nel mese di agosto, che portano all’assegnazione di una grossa somma di denaro: 15 milioni di dollari del Jackpot al vincitore di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Otto i casi emersi, attesa per lo screening su altri cento ragazzi

TBC A SCUOLA: TEST SU ALTRI CENTO RAGAZZI

Task force di psicologi nelle classi


TREVISO. <<Un focolaio epidemico consistente e una straordinaria contagiosità del caso indice, ovvero la maestra che per prima ha evidenziato i sintomi della tubercolosi>>. Il dottor Sandro Cinquetti, responsabile del servizio igiene e sanità pubblica dell'Ulss di Treviso ha appena inviato la relazione sull'epidemia di Tbc scoppiata nella scuola elementare di Motta di Livenza all'Istituto superiore di Sanità. Ha messo nero su bianco i numeri dell'emergenza: otto casi di tubercolosi (due maestre e sei alunni), altri due casi sospetti e una quarantina di ragazzi positivi ai primi test nei confronti dei quali sono state predisposte le radiografie al torace che dovranno accertare la presenza della malattia. I medici sono convinti che tutto sia partito da una maestra che un mese fa si è presentata in ospedale in condizioni critiche. La donna è rimasta per due settimane in isolamento nel reparto di malattie infettive, le sue condizioni di salute sono in miglioramento ed ora è tornata a casa dove sta continuando la terapia multifarmacologica. I primi ad essere stati contagiati sono stati tre alunni della sua classe e una collega ma gli oltre seicento test alla tubercolina (Mantoux) ai quali sono stati sottoposti alunni e loro famigliari hanno portato alla luce tre nuovi casi. <<Non si tratta di ragazzi che erano nella classe della maestra – spiega Cinquetti - . Erano studenti di quella scuola e questo evidenzia l'elevata contagiosità dell'insegnante che noi consideriamo il soggetto che ha contagiato tutti gli altri>>. Secondo i medici la maestra era malata da quasi un anno e per questo hanno deciso di richiamare anche tutti gli ex studenti, quelli che l'anno scorso erano in quinta elementare ed oggi frequentano la scuola media in un altro plesso scolastico. Cento ragazzi che dalla prossima settimana eseguiranno i test Mantoux e in caso di positività verranno sottoposti alle radiografie al torace. Tra i genitori però è scoppiata la psicosi tanto che alcune famiglie, dopo la conferma degli ultimi tre casi di tubercolosi hanno minacciato di non mandare i figli a scuola. C'è chi accusa i medici di non dare informazioni o di nascondere la gravità dell'epidemia e chi è arrivato a contattare un infettivologo privato per un consulto. Il timore di alcuni genitori è che anche i bambini possano essere vettori della tubercolosi, non soltanto la maestra. <<Capiamo perfettamente le preoccupazioni dei genitori – risponde Francesco Benazzi, direttore generale dell'Ulss 2 - . Stiamo facendo tutto il possibile per essere tempestivi nelle analisi e nelle diagnosi, quello che non possiamo tollerare sono le illazioni e le affermazioni senza fondamento>>.

 

Danilo Guerretta