Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/278: IL "GIGANTE" BELGA PIETERS TRIONFA AL CZECH MASTERS

Ultimo giro record, Andrea Pavan conquista il terzo posto


PRAGA (REP. CECA) - Lasciamo per il momento tranquilli i 70 più grandi giocatori del mondo, a darsi battaglia nel BMW Championship, la seconda delle tre tappe della FedEx Cup in corso a Medinah nell’Illinois. Il primo torneo, il Northern Trust giocato nel New Jersey, l’abbiamo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/277: A PADOVA IL GOLF GIOVANILE INTERNAZIONALE

L'U.S. Kids Venice Open ospitato tra Galzignano, Montecchia e Frassenelle


PADOVA - È ancora una volta a Padova l’International U.S. Kids Venice Open, affollata da centinaia di atleti, provenienti da ogni parte del mondo. L’U.S. Kids è istituzione americana con 27 circoli affiliati in Italia, che ha il fine di aprire il Golf ai più...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/276: LA CALMA DI PATRICK REED È VINCENTE AL NORTHERN TRUST

Lo statunitense bissa il successo del 2016 nel primo torneo della FedEx Cup


NEW JERSEY (USA) - È questa la prima delle tre gare valide per la FedEx Cup, inserita nel corso della stagione PGA Tour: tre tornei a eliminazione, giocati nel mese di agosto, che portano all’assegnazione di una grossa somma di denaro: 15 milioni di dollari del Jackpot al vincitore di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Lo spettacolo più breve del mondo campione d'incassi nel Nordest

TEMPORARY SHOW: IL NUOVO SPETTACOLO DI CARLO & GIORGIO

Venerdì 12 aprile i due comici saranno ad Adria



Sulla scia dei continui sold-out ottenuti fino ad oggi, Carlo & Giorgio arrivano a grande richiesta ad Adria (RO) con il loro ultimo spettacolo Temporary Show: il duo comico veneziano sarà in scena al Teatro Comunale venerdì 12 aprile alle ore 21.00, all’interno del programma della stagione teatrale 2019. Con Temporary Show (Lo spettacolo più breve del mondo), Carlo & Giorgio approfondiscono il loro impegno artistico e la loro capacità di osservare gli umori del quotidiano, in una chiave sempre più proiettata sugli aspetti, talora grotteschi, della vita di tutti noi. I due autori ed attori veneziani sono, oggi più che mai, una delle realtà più significative del teatro veneto, e si stanno affermando sui palcoscenici italiani.
Campione di incassi nel Nordest, Temporary Show ha riscosso ampio successo in teatri prestigiosi tra Bologna, Ferrara, Venezia (Teatro Goldoni - 5 repliche), Vicenza, Verona, Padova, Treviso, Friuli-Venezia Giulia. Il 23 gennaio è stato al Teatro Nuovo di Milano e farà tappa in altre città italiane. Lo spettacolo si muove tra vizi e virtù, situazioni esemplari del quotidiano in cui ognuno di noi si può riconoscere; una sliding door esistenziale che cambia di continuo lasciando aperta ogni interpretazione ai fatti della vita. Temporary Show è un’esplosione di divertimento che sintetizza il tipo di scrittura teatrale di Carlo & Giorgio, fondata su un linguaggio comico che diverte senza mai essere volgare. Attraverso un costante lavoro di ricerca e perfezionamento, hanno costruito un target di comicità elevata. Sono conosciuti per il perfetto equilibrio tra immediatezza ed efficacia del dialogo comico e tempi scenici, per la loro capacità di occupare lo spazio facendo sentire il pubblico parte integrante dello show.


“Uno show in linea con i nostri ritmi, perché, si sa, non abbiamo un attimo di tempo, le nostre giornate sono talmente piene di impegni da non darci un secondo di tregua: dobbiamo fare tutto e subito in tempo reale, senza fermarci mai e sempre con la sensazione di non avere abbastanza tempo. Figuriamoci poi potersi concedere un’intera serata a teatro. Sì perché oggi tutto è temporary, provvisorio, sfuggente: l'arte moderna dura lo spazio di una mostra, i cinema proiettano film di cui spesso non ricordi più nemmeno il titolo, a teatro si va in scena ogni sera per poi smontare tutto e spostarsi veloci in una nuova piazza. Anche la moda vive in un respiro, i temporary shop sono ormai la nuova tendenza consumistica. Siamo così alle prese con la frenesia e il senso di “provvisorietà” che ci sentiamo temporary perfino noi stessi, in crisi di identità e in cambiamento costante ogni giorno, al punto da chiederci: ma quello di un’ora fa ero sempre io? E quindi, proprio per venire incontro alle esigenze del pubblico, ecco Temporary Show: per chi va di fretta e non ha tempo da perdere, un’esperienza ai confini della brevità”. (Carlo & Giorgio)