Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/343: IL DUBAI CHAMPIONSHIP AL PARIGINO ANTOIONE ROZIER

Eccellente secondo posto per Francesco Laporta


DUBAI - Questa settimana l’European Tour era impegnato in due appuntamenti: uno in Sudafrica, il South African Open, terzo evento che si celebra lì quest’anno, l’altro Il Dubai Championship, negli Emirati Arabi. Noi seguiamo questo di Dubai, penultimo appuntamento della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nel centro creativo dibattiti, concerti, performance artistiche sul tema migrazioni

A FABRICA 36 ORE DI CON-FUSIONE PER PARLARE DI INTEGRAZIONE

Toscani: "In Veneto c'è il meglio e il peggio su questo tema"


TREVISO - La Con-fusione è un fenomeno positivo. Ne sono convinti a Fabrica, dove hanno intitolato 36 Ore di Confusione la rassegna promossa e ospitata sabato e domenica prosssima
Il centro di comunicazione del gruppo Benetton dedica un festival – happening al tema delle migrazioni e dell’integrazione: "dai falsi miti che sentiamo ogni giorno fino alle stragi nel Mediterraneo, dai modelli di integrazione che funzionano a come cambierà il Paese nei prossimi anni"
Oliviero Toscani spiega di aver chiamato un po’ di amici ad incontrarsi e a discutere, come si faceva in piazza o al Cabaret Voltaire, il caffè di Zurigo, dove nacque il Dadaismo. Il fotografo definisce l’iniziativa “una forma di impegno civile”: "In questo territorio – dice - c'è il meglio e il peggio, il massimo dell'accoglienza e il fanatismo - sottolinea Toscani -. E' un territorio strano, ma per questo interessante. La libera circolazione dell'essere umano è stata la ricchezza del mondo. Chiudere i porti è da dementi: che triste passare alla storia per un'azione del genere".
Così dalle 9 di sabato, alle 21 di domenica prossimi, il centro di Catena di Villorba mescolerà confronti con, ad esempio, Vittorio Sgarbi, Emma Bonino, la scrittrice Isabella Bossi Fedrigotti, i giornalisti Gad Lerner e Domenico Quirico, Antonio Calò, il trevigiano che ha ceduto la sua casa ad un gruppo di migranti. Stefano Allievi, sociologo dell'università di Padova:"Non siamo contro nessuno, anzi magari venisse anche chi la pensa diversamente. Oggi, però, tutto si basa sulla percezione: abbiamo l'8% di stranieri, ma la gente crede siano il 26%. Vorremmo far riscoprire anche il piacere dell'incontro con l'altro. Che poi, stando in classe o al lavoro ogni giorno insieme, di quale alterità stiamo parlando? La confusione, nel senso etimologico di mescolare insieme, è già avvenuta".
E ancora "Tavoli parlanti" in cui 160 studenti delle scuole superiori della Marca, a piccoli gruppi, si confronteranno con mediatori culturali e operatori delle associazioni impegnate nel settore dell'accoglienza. Una rassegna di film curata dall'ex direttore della Biennale Cinema, Marco Muller. La lezione concerto del sociologo Stefano Allievi con Erica Boschiero e Sergio Marchesini. Performance e inteventi di artisti immigrati di seconda generazione. Una selezione dei quadri della collezione Imago Mundi di Luciano Benetton. Al tema dell'integrazione è dedicato poi anche il nuovo numero di Colors Magazine, la storica rivista targata Fabrica (ora su Instagram). L'ingresso è gratuito e aperto a tutti, programma e orari sono disponibili su http://www.fabrica.it.
I partecipanti, tuttavia, sono invitati a crearsi un proprio palinsesto. "Ci piacerebbe che le persone si spargessero in giro per Fabrica e si sedessero a parlare insieme. E mettiamo a disposizione gli spazi agli under 18 che vogliano venire qui per esporre loro creazioni, fare perfomance artistiche o musicali", conferma il curatore Nicolas Ballario.