Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/304: IN MESSICO SI INAUGURA IL WGC 2020

All'ultimo giro Parick Reed mette in riga DeChambeau e McIlroy


NAUPALCAN (MEX) - È da questa partita, che prende il via la serie delle quattro gare World Golf Championships (WGC), il mini circuito che per importanza viene subito dopo i Major. Nato nel 1999, il WGC ha piantato bandiera in varie nazioni, trovando alfine sede a Dorai in Florida. Il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/303: ADAM SCOTT RE DEL GENESIS INVITATIONAL

Chicco Molinari ancora non si ritrova: fuori al taglio


CALIFORNIA - Parterre delle grandi occasioni per questo Genesis Invitational, il 94°, che ha sempre destato un forte interesse, Quest’anno è ancor più appassionante, per il montepremi più alto, 9.300.000 dollari, quasi 2.000.000 in più rispetto al precedente....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/302: FRATELLO E SORELLA IN GARA NELLO STESSO TORNEO

All'Isps Handa Open in Australia in contemporanea field maschile e femminile


AUSTRALIA - Siamo al terzo torneo stagionale del Ladies PGA Tour: l'Isps Handa Vic Open realizzato in collaborazione con Australian Ladies Professional Golf, in programma sui due percorsi del 13th Beach Golf Links (Beach Course, e Creek Course), in Australia. a Geelong nello Stato del Victoria. In...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'assessore Zampese: "Alcuni abbattimenti necessari per le fogne"

PRONTI ALLA BATTAGLIA CONTRO IL TAGLIO DEGLI ALBERI

Residenti e comitati in piazza Martiri di Belfiore


TREVISO - La battaglia per gli alberi scende in piazza. La mobilitazione, nata via Facebook, ha richiamato in piazza Martiri di Belfiore una cinquantina di persone per dire no al taglio degli olmi nelle vie vicine, in particolare in via 55° Reggimento Fanteria e in via Radaelli. La riqualificazione dell'area, finanziata dal cosiddetto "Bando periferie", infatti, prevede la posa della fognatura, attualmente assente, e questa, a sua volta, comporterà l'abbattimento di uno dei due filari che fiancheggiano le due strade.
All'incontro ha partecipato anche l'assessore ai Lavori pubblici, Sandro Zampese: l'esponente della giunta ha spiegato come il progetto originario, varato dall'amministrazione Manildo, avesse previsto l'eliminazione di tutte e 260 le piante della zona. Il piano è stato modificato, proprio per salvare quanti più alberi possibili, ma comunque 80 di questi dovranno essere tagliati, per essere in futuro ripiantati.
Ipotesi contro cui i residenti, con gli esponenti del Comitato degli Alberi Urlanti e con un altro nascente gruppo dedicato proprio alla situazione di piazza Martiri di Belfiore, sono pronti ad opporsi seccamente. Per gli abitanti, infatti, non è accettabile dover scegliere tra verde pubblico e fognature e in molti hanno sollecitato l'amministrazione a ridurre ulteriormente gli espianti, definendo gli 80 abbattimenti "una follia".