Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/286: L'OPEN D'ITALIA PER LA PRIMA VOLTA PARLA AUSTRIACO

All'Olgiata si impone Bernd Wiesberger, sotto tono Chicco Molinari


ROMA - Eccoci giunti al più grande appuntamento italiano dell’anno con il Golf: la 76esima edizione dell’OPEN D’ITALIA. A ospitarla è l’Olgiata Golf Club di Roma,nel percorso di gara, par 71, su quei terreni dove pascolava Ribot; un Open da gustare dalla...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/285: JON RAHM PROFETA IN PATRIA

L'iberico trionfa per la seconda volta nell'Open di Spagna


MADRID - L’European Tour arriva in Spagna, fa tappa al Club de Campo di Madrid, dove si disputa il Mutuactivos Open de España, una settimana prima dell’evento italiano. Sette sono gli azzurri in gara, tutti tesi a trovare il ritmo da dimostrarepoi a Roma, per l’Open...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/284: TURKISH AIRLINES CUP, RAFFINATA PROMOZIONE SPORTIVA

La tappa veneta del torneo voluto dalla compagnia aerea


ASOLO -  Una raffinata giornata, questo torneo di Golf amatoriale. È la tappa veneziano del Campionato che Turkish Airlines promuove nei quattro Continenti. È di qualificazione, introduttivo al gran finale che verrà disputato a Belek, in Turchia, dal prossimo sabato 2 alla...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'assessore Zampese: "Alcuni abbattimenti necessari per le fogne"

PRONTI ALLA BATTAGLIA CONTRO IL TAGLIO DEGLI ALBERI

Residenti e comitati in piazza Martiri di Belfiore


TREVISO - La battaglia per gli alberi scende in piazza. La mobilitazione, nata via Facebook, ha richiamato in piazza Martiri di Belfiore una cinquantina di persone per dire no al taglio degli olmi nelle vie vicine, in particolare in via 55° Reggimento Fanteria e in via Radaelli. La riqualificazione dell'area, finanziata dal cosiddetto "Bando periferie", infatti, prevede la posa della fognatura, attualmente assente, e questa, a sua volta, comporterà l'abbattimento di uno dei due filari che fiancheggiano le due strade.
All'incontro ha partecipato anche l'assessore ai Lavori pubblici, Sandro Zampese: l'esponente della giunta ha spiegato come il progetto originario, varato dall'amministrazione Manildo, avesse previsto l'eliminazione di tutte e 260 le piante della zona. Il piano è stato modificato, proprio per salvare quanti più alberi possibili, ma comunque 80 di questi dovranno essere tagliati, per essere in futuro ripiantati.
Ipotesi contro cui i residenti, con gli esponenti del Comitato degli Alberi Urlanti e con un altro nascente gruppo dedicato proprio alla situazione di piazza Martiri di Belfiore, sono pronti ad opporsi seccamente. Per gli abitanti, infatti, non è accettabile dover scegliere tra verde pubblico e fognature e in molti hanno sollecitato l'amministrazione a ridurre ulteriormente gli espianti, definendo gli 80 abbattimenti "una follia".