Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/261: IL RITORNO DELLA TIGRE

Tiger Woods trionfa nel Mastersdi Augusta


AUGUSTA - Questo è il primo Major stagionale, il più ambito. Ha luogo nella consueta cornice dell’Augusta National, in Georgia, quel percorso tanto voluto dal mitico campione Bobby Jones. In Campo è presentela crema dei professionisti,i migliori giocatori del mondo, e tra...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/260: WGC, L'╔LITE MONDIALE SI SFIDA IN MATCH PLAY

Vittoria a Kisner, ottimo terzo Francesco Molinari


AUSTIN (TEXAS) - È il secondo dei quattro eventi stagionali del World Golf Championship, le cui gare sono di livello inferiore solo ai major. Il WGC -Dell Technologies Match Play che si gioca in Texas sul percorso dell’Austin CC, è di spessore assoluto: nel field sono stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/259: AL VIA LA NUOVA STAGIONE DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Come di consueto l'Aigg apre il campionato 2019 al Marco Simone


ROMA - La primavera era già esplosa, quando siamo andati a Roma per l’avvio del tour dei giornalisti golfisti. Alla prima giornata di tappa, però, abbiamo preso la pioggia. Come di consueto, il primo incontro era al Marco Simone Golf & Country Club, alle porte di Roma, che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La procura ha chiuso le indagini.

CRAC VENETO BANCA, QUATTRO INDAGATI

Ci sono gli ex Consoli e Trinca


TREVISO. Avviso di chiusura indagini per il crac Veneto Banca da parte della procura di Treviso, Sono 4 gli indagati: si tratta ell'ex Ad Vincenzo Consoli (che sarà indagato anche per falso in prospetto), l'ex vicepresidente del CdA Flavio Trinca, il condirettore generale Mosè Faggiani ed il responsabile dell'amministrazione centrale, Stefano Bertolo. Inizialmente gli indagati erano 11.

Le accuse formulate il sostituto procuratore Massimo De Bortoli sono quelle di ostacolo alla vigilanza e aggiotaggio. Il fascicolo tornato a Treviso dopo essere passato per la procura di Roma mantiere l'impianto accusatorio tracciato dai pubblici ministeri della Capitale secondo cui l'ex amministratore delegato Vincenzo Consoli, l'ex presidente Flavio Trinca e nove tra amministratori e manager rappresentarono in maniera distorta a Banca d'Italia e Consob la situazione economica, patrimoniale e finanziaria della ex popolare.