Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/278: IL "GIGANTE" BELGA PIETERS TRIONFA AL CZECH MASTERS

Ultimo giro record, Andrea Pavan conquista il terzo posto


PRAGA (REP. CECA) - Lasciamo per il momento tranquilli i 70 più grandi giocatori del mondo, a darsi battaglia nel BMW Championship, la seconda delle tre tappe della FedEx Cup in corso a Medinah nell’Illinois. Il primo torneo, il Northern Trust giocato nel New Jersey, l’abbiamo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/277: A PADOVA IL GOLF GIOVANILE INTERNAZIONALE

L'U.S. Kids Venice Open ospitato tra Galzignano, Montecchia e Frassenelle


PADOVA - È ancora una volta a Padova l’International U.S. Kids Venice Open, affollata da centinaia di atleti, provenienti da ogni parte del mondo. L’U.S. Kids è istituzione americana con 27 circoli affiliati in Italia, che ha il fine di aprire il Golf ai più...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/276: LA CALMA DI PATRICK REED È VINCENTE AL NORTHERN TRUST

Lo statunitense bissa il successo del 2016 nel primo torneo della FedEx Cup


NEW JERSEY (USA) - È questa la prima delle tre gare valide per la FedEx Cup, inserita nel corso della stagione PGA Tour: tre tornei a eliminazione, giocati nel mese di agosto, che portano all’assegnazione di una grossa somma di denaro: 15 milioni di dollari del Jackpot al vincitore di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nasce una partnership tra la scuola Dieffe e la multinazinale neozelandese Fisher & Paykel

UNA MULTINAZIONALE IN CLASSE

Concessi in comodato d'uso forni e piani cottura.


VALDOBBIADENE. La scuola Dieffe di Valdobbiadene ha stretto un rapporto di collaborazione con la multinazionale Fisher & Paykel, azienda leader nel settore delle attrezzature per ristorazione. La multinazionale neozelandese (che in Italia ha sede a Borso del Grappa) ha concesso in comodato d’uso alla scuola di ristorazione forni tradizionali, piani cottura, forni pizza. In cambio gli studenti della classe quarta metteranno a punto un ricettario sui piatti tipici delle diverse regioni italiane, che sarà fornito ai clienti dei prodotti Fischer & Paykel insieme alle istruzioni d’uso di forni e piani di cottura.

Alla presentazione del progetto di collaborazione tra pubblico e privato, illustrato dal preside della Scuola Dieffe di Valdobbiadene Alberto Raffaelli e da Davide Barbato responsabile marketing della multinazionale di Borso del Grappa Fisher & Paykel, è intervenuta anche l’assessore regionale alla formazione del Veneto, che ha sottolineato la capacità attrattiva verso investitori aziendali esercitata dai poli di formazione del Veneto. “Dopo la ristrutturazione in collaborazione con Villa Sandi e l’imprenditore Giancarlo Moretti Polegato, ancora una volta Dieffe – ha messo in luce la referente delle politiche regionali per la formazione e il lavoro - vede un’importante azienda del territorio credere nel ruolo formativo dell’istituto professionale. Una multinazionale leader nel settore dei prodotti per la ristorazione, che realizza strumenti di ultima generazione, ha affidato in comodato d’uso attrezzature di alta gamma per la realizzazione di un ricettario nazionale: un lavoro che gli allievi realizzeranno con un progetto annuale, abbinando al programma di studi uno specifico lavoro di ricerca e sviluppo”.

“Una multinazionale che si avvicina ad una scuola professionale partendo dalla sua reputazione e dalla qualità della formazione erogata – ha commentato l’assessore - è la conferma dell’autorevolezza e della credibilità della scuola di ristorazione di Valdobbiadene, diventata un punto di riferimento nel panorama nazionale del comparto. Questo progetto darà la possibilità agli studenti della classe quarta di cimentarsi in un percorso di approfondimento non solo delle tecniche di cottura legate ai prodotti di ultima generazione, ma anche di conoscenza delle differenti produzioni agricole e pietanze tipiche delle regioni e province d’Italia: un modo per formare al meglio gli addetti della ristorazione di domani, chiamati ad essere veri e propri ambasciatori del territorio e delle sue specialità”.