Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/336: SCOTTISH CHAMPIONSHIP NEL SEGNO DI ADRIAN OTAEGUI

Il basco travolge gli avversari con un gran giro finale


FIFE (SCOZIA) - Questo evento di Scozia è a ridosso del 77° Open d’Italia, in programma dal 22 al 25 ottobre, al Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo (BS). Molti dei giocatori che sono in gara qui, parteciperanno poi all’ Open d’Italia. Nel field troviamo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/335: FRANCESCO MOLINARI TORNA IN CAMPO IN NEVADA

Il torinese, però, esce al taglio, vince Martin Laird


LAS VEGAS (USA) - Dopo una pausa di sette mesi, Francesco Molinari torna in campo. Lo fa con lo Shriners Hospitals for Children Open, sul tracciato del TPC Summerlin, a Las Vegas in Nevada. Si era fermato il 12 marzo, quando il The Players Championship era stato bloccato per l’emergenza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/334: AL GOLF CLUB LIGNANO IL CAMPIONATO AIGG

L'appuntamento clou della stagione dei giornalisti golfisti


LIGNANO - Il Campionato individuale è notoriamente l’appuntamento più importante della stagione per i membri dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti (AIGG). Nel 2020, condizionato dal Covid 19, sono saltati molti incontri, rivestiva quindi particolare spessore...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Si parte alle 11.30 a Palazzo Giacomelli con la tavola rotonda “Il Genio e l’Impresa”

AL VIA IL FESTIVAL DELL’INVENZIONE NEL SEGNO DI LEONARDO DA VINCI

Alle 20.30 a in scena al Teatro Comunale “Essere Leonardo Da Vinci”, pluripremiato spettacolo di Massimiliano Finazzer Flory


TREVISO. Mercoledì 17 aprile si aprirà il Festival dell’Invenzione, rassegna organizzata dal Comune di Treviso e dalla Camera di Commercio di Treviso e Belluno in occasione delle Celebrazioni Internazionali dedicate ai 500 anni della scomparsa di Leonardo Da Vinci, massima espressione del genio italiano.

Il festival, che offrirà ad appassionati della cultura e dell’invenzione la possibilità di partecipare a mostre, spettacoli, proiezioni cinematografiche e conferenze per apprezzare - con una visione dinamica e accattivante – l’interazione fra cinema, scienza e arte nel segno di Leonardo Da Vinci, verrà inaugurato con due eventi molto attesi, il primo a Palazzo Giacomelli (sede Assindustria) e il secondo al Teatro Comunale “Mario del Monaco”.

Ad aprire la kermesse, mercoledì 17 aprile alle 11.30, sarà la tavola rotonda dal titolo “Il Genio e l’Impresa”, alla quale parteciperanno alcuni fra i più noti imprenditori e dirigenti trevigiani come Paolo Fassa (presidente di Fassa Bortolo), Claudio Feltrin (presidente Arpe), Enrico Marchi (presidente Save), Giorgio Rossi (presidente Coin) e Martino Zanetti (presidente Hausbrandt). Moderatore dell’evento sarà il regista e attore Massimiliano Finazzer Flory.

Il secondo evento della giornata, che avrà inizio alle 20.30, porterà in scena un’idea dello stesso Massimiliano Finazzer Flory: “Essere Leonardo Da Vinci” – opera scelta per rappresentare il genio italiano alle Celebrazioni Leonardiane di Vinci, alle quali oggi ha partecipato anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. L’opera, per la prima volta al mondo, mette in scena i pensieri del genio, pronunciati in autentica lingua rinascimentale, sulla base dei testi originali scritti da Leonardo, come il Trattato di Pittura «Ci sono state centinaia di bellissime mostre su Leonardo e migliaia di libri soprattutto di storici dell’arte, ma nessuno aveva mai portato in scena le parole di Leonardo, nella sua lingua», ha spiegato recentemente Finazzer Flory.

Lo spettacolo, infatti, è un avvincente racconto della vita di Leonardo attraverso un’inchiesta condotta da due attori nel ruolo di giornalisti, Gianni Quilico e Jacopo Rampini, alla scoperta delle mille sfaccettature del genio di Leonardo, capace di riunire in un’unica figura quelle di pittore, inventore e scienziato.

I due reporter, attraverso la forma dell’intervista impossibile, si rivolgeranno a Leonardo (interpretato da Finazzer Flory con vestiti dell’epoca e uno straordinario make-up), che ripercorrerà i principali avvenimenti della sua vita, della sua arte e della sua poetica: dall’infanzia alle attività in campo civile e militare, fino ad arrivare alla pittura e al rapporto tra questa e la scultura, la musica, ma anche la scienza.

Il tutto sarà accompagnato dalle musiche di Julia Kent e David Lang.

Lo spettacolo sarà in tour mondiale per tutto il 2019: “Essere Leonardo Da Vinci” è stato già rappresentato con grande successo di pubblico e di critica in America a New York alla Morgan Library, a Washington al Kennedy Center, a San Francisco all’American Conservatory Theater, a Houston, Miami e Chicago, Philadelphia. In Giappone a Tokyo, a Osaka, al Teatro No di Fukuoka, a Sapporo e Nagoya. In Russia a Mosca al Teatro Na Strastnom e al Teatro dell’Ermitage di San Pietroburgo. In Francia al Petit Palais, Musée des Beaux - Arts de la Ville de Paris e a Clos Lucé nella dimora di Leonardo, al CERN a Ginevra al The Globe. In Kazakistan ad Almaty e Astana al teatro Gorky, oltreché in Messico, in Belgio, in Indonesia, in Norvegia, in Israele, a Singapore.

 

Visto il successo, lo spettacolo è stato trasposto su pellicola cinematografica, realizzata in collaborazione con Rai Cinema, che uscirà su grande schermo nella primavera del 2019 e che verrà proiettato dal 24 al 31 maggio al Cinema Corso.

 

L’ingresso a tutti gli eventi del Festival dell’Invenzione sarà libero e gratuito.

Nel link la puntata di "Veneto Uno con voi" con l'assessore alla Cultura di Treviso Lavinia Colonna Preti

 


Galleria fotograficaGalleria fotografica