Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/271: MATTHEW JORDAN ALL'ULTIMO COLPO NELL'ITALIAN CHALLENGE

L'inglese si impone al playoff sull'azzurro Scalise


MONTEROSI (VT) - Usciamo per un po’ dagli schemi del PGA, e dell’European Tour, per vedere come vanno le cose con l’Italian Challenge. Il Challenge Tour è il tour di golf professionale maschile europeo di secondo livello. È gestito dal PGA European Tour e, come per...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/270: IL GOLF ABBRACCIA LA SOLIDARIETA’

A Ca' della Nave l'undicesimo Trofeo Par 108


MARTELLAGO - Non finisce di stupire il Par 108. È nato bene, ed è un continuo crescendo: per l’affiatamento dei soci, e la buona organizzazione. Domenica il loro Comitato ha programmato una Louisiana a quattro giocatori, 18 buche stableford sul percorso del Club di Ca della...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/269: SETTE AZZURRI IN GARA IN GERMANIA PER L'EUROTOUR

Con una spettacolare rimonta Andrea Pavan vince il Bmw International


MONACO DI BAVIERA (GER) - Edoardo Molinari, Guido Migliozzi, Nino Bertasio, Lorenzo Gagli, Andrea Pavan, Filippo Bergamaschi e Renato Paratore reduce quest’ultimo dall’US Open, sua prima esperienza in un major, scendono in campo al Golf Club München Eichenried di Monaco di Baviera,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In manette un commerciante che vantava un credito

AGGREDISCE IL SOCIO CON UN TASER E TENTA DI UCCIDERLO

Arrestato a casa sua a Pieve di Soligo


L'aggressione si è consumata venerdì scorso, nei pressi del casello autostradale di dell'A14 a Lanciano, in Abruzzo. Antonio Fabiane, 51enne di Pieve di Soligo che lavora nel settore delle slot machine, ha dato appuntamento al socio, un abruzzese di 56 anni, per risolvere la questione del debito che quest'ultimo aveva nei suoi confronti: un affare finito male in Brasile che pare ammontasse a 100 mila euro. Un agguato che però non è andato come avrebbe voluto: il pievigino avrebbe aggredito il socio colpendolo più volte con un taser per stordirlo con scariche elettriche, per poi picchiarlo e legargli i polsi con delle fascette da elettricista. La vittima però, di corporatura robusta, ha reagito chiedendo aiuto e attirando l'attenzione di altri automobilisti che l'hanno subito soccorso.
Fabiane è risalito di corsa sul suo furgone doblò ed è fuggito, per poi essere arrestato nella notte dai carabinieri a casa sua, a Pieve di Soligo. Prove schiaccianti che confermano la versione del socio abruzzese, i vestiti sporchi di sangue e il doblò. Due costole rotte e un trauma cranico per la vittima, e 30 giorni di prognosi.