Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/264: PIERO TARUFFI, L'"UOMO FRECCIA"

Un evento alla Montecchia celebra l'ingegnere- pilota


PADOVA - Atleti, piloti, e Vip al Golf della Montecchia, sabato 25 maggio, a celebrare Piero Taruffi, la “Volpe argentata”. L’evento, nella sua terza edizione, intende essere una giornata di celebrazione dell’indimenticabile pilota. Ci sarà il concorso di eleganza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/263: IL VICENTINO MIGLIOZZI MIGLIOR AZZURRO AL CHINA OPEN

A Shenzen il finlandese Korhonen si impone al playoff sul francese Hebert


SHENZEN - Sono ben quattro gli azzurri che partecipano al Volvo China Open, evento dell’Asian Tour e dell’European Tour, in programma a Shenzhen, al Tradition at Wolong Valley, di Chengdu in Cina. È Il venticinquesimo anniversario di questo torneo, che significa scadenza molto...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/20: GOLF CLUB CASTELFALFI

Tra le colline del Chianti, il paesaggio fa dimenticare anche le difficoltà tecniche


CASTELFALFI - Si arriva a Castelfalfi, località ignota ai più, percorrendo le luminose colline del Chiantigiano che riservano splendidi scorci. Siamo a Montaione, nei pressi dei borghi di San Gimignano e di Volterra, e Castelfalfi è un piccolo villaggio medievale arroccato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Misura straordinaria dell’Ulss2

MEDICI DI BASE: GRADUATORIE A SECCO

Medici non specializzati negli ambulatori


Per far fronte al calo dei medici di base nella Marca, l’incarico è stato esteso in via eccezionale anche a chi non si è specializzato. “E’ la prima volta che adottiamo questa misura - sottolinea il direttore generale dell’Ulss 2 Francesco Benazzi - ma non avevamo scelta, vista la situazione eccezionale”. E ha aggiunto: “Non riusciamo a reperire professionisti da inserire nelle zone carenti e abbiamo deciso di applicare questo stratagemma in attesa di trovare i titolari d’incarico da assumere in pianta stabile".
Servono al più presto 36 medici di famiglia per altrettanti ambulatori dislocati a Treviso, Asolo e Pieve di Soligo.
Criticità sono emerse nelle zone di Maser, Loria, Altivole, Trevignano e Montebelluna. Mentre le aree sguarnite a Treviso sono San Liberale, Santa Maria del Rovere, Sant’Angelo, e San Giuseppe. Le nuove leve appena uscite dalla scuola di specialità non bastano per coprire tutta la provincia, perciò per il 2019 la graduatoria verrà estesa anche ai medici inseriti nell’elenco unico regionale dei mmg secondo l’ordine di punteggio, dando precedenza a coloro che risiedono nel territorio carente.