Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/264: PIERO TARUFFI, L'"UOMO FRECCIA"

Un evento alla Montecchia celebra l'ingegnere- pilota


PADOVA - Atleti, piloti, e Vip al Golf della Montecchia, sabato 25 maggio, a celebrare Piero Taruffi, la “Volpe argentata”. L’evento, nella sua terza edizione, intende essere una giornata di celebrazione dell’indimenticabile pilota. Ci sarà il concorso di eleganza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/263: IL VICENTINO MIGLIOZZI MIGLIOR AZZURRO AL CHINA OPEN

A Shenzen il finlandese Korhonen si impone al playoff sul francese Hebert


SHENZEN - Sono ben quattro gli azzurri che partecipano al Volvo China Open, evento dell’Asian Tour e dell’European Tour, in programma a Shenzhen, al Tradition at Wolong Valley, di Chengdu in Cina. È Il venticinquesimo anniversario di questo torneo, che significa scadenza molto...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/20: GOLF CLUB CASTELFALFI

Tra le colline del Chianti, il paesaggio fa dimenticare anche le difficoltà tecniche


CASTELFALFI - Si arriva a Castelfalfi, località ignota ai più, percorrendo le luminose colline del Chiantigiano che riservano splendidi scorci. Siamo a Montaione, nei pressi dei borghi di San Gimignano e di Volterra, e Castelfalfi è un piccolo villaggio medievale arroccato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Incrementi legati solo alla superficie, non alla quantità prodotta"

ARTIGIANI DELLA SINISTRA PIAVE CONTRO IL CARO RIFIUTI DI SAVNO

Le imprese denunciano aumenti dal 5,5% al 12,5 %


CONEGLIANO - Associazioni artigiane contro l'aumento delle tariffe rifiuti nelle aziende. Confartigianato, con i mandamenti di Conegliano, Oderzo- Motta e Vittorio Veneto, Cna e Casartigiani hanno diffuso un comunicato congiunto per denuciare i rincari nelle bollette di Savno per le utenze non domestiche. Secondo quanto rifetiro dalle stesse organizzazioni, nei giorni scorsi, durante una riunione del tavolo di lavoro con i rappresentanti del mondo economico locale, Giacomo De Luca, presidente della società che si occupa della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti nella Sinistra Piave, avrebbe comunicato che il Consiglio di bacino ha deliberato un incremento dell'1,3% delle tariffe non-domestiche per l’anno 2019.
Secondo i calcoli delle associazioni, per le ditte con superifici fino a 750 metri quadrati, ovvero soprattutto le piccole imprese artigiane, ciò si tradurrebbe in un aggravio in bolletta ta il 12,5 e il 5,5%. "Si tratta di una decisione che non tiene conto di quanto già pagano le imprese per il servizio", scrivono i rappresentanti della categoria. Gli artigiani contestano soprattutto il fatto che gli aumenti siano legati all'estensione, anzichè all'effettiva quantità di rifiuti prodotta, secondo il principio "chi più inquina, più paga".
"Così facendo non si tratta più di una tariffa - ribadisce la nota - ma di una tassa, concetto che le Associazioni dell'artigianato avevano già ben evidenziato nei precedenti incontri e che Savno aveva promesso di correggere nel tempo".
Le organizzazioni artigiane si appellano ai sindaci e ai futuri amministratori che guideranno i comuni all’indomani delle prossime elezioni, affinchè facciano propria la questione impegnandosi, sin dalla prossima assemblea del Consorzio di bacino Sinistra piave a riequilibrare le tariffe.