Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/343: IL DUBAI CHAMPIONSHIP AL PARIGINO ANTOIONE ROZIER

Eccellente secondo posto per Francesco Laporta


DUBAI - Questa settimana l’European Tour era impegnato in due appuntamenti: uno in Sudafrica, il South African Open, terzo evento che si celebra lì quest’anno, l’altro Il Dubai Championship, negli Emirati Arabi. Noi seguiamo questo di Dubai, penultimo appuntamento della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Mercoledì 1 maggio la 24esima Corsa Internazionale "Città archeologica"

GIOVANNA E ROXANA, STAR A ODERZO

In gara anche le due atlete protagoniste di un testa a testa nell'ultima edizione


Le due atlete nella corsa del 2018 (foto di Roberta Radini) ODERZO. L’anno scorso furono protagoniste di una sfida che si decise solo agli ultimi metri: Giovanna Epis e la romena Roxana Birca vanno ulteriormente ad arricchire il cast della 24^ Corsa internazionale “Città Archeologica” che mercoledì 1° maggio, insieme al Trofeo Opitergium – European Road Race under 20, tornerà a riproporre lo spettacolo della grande atletica in piazza ad Oderzo (Treviso).

Giovanni Epis, 30enne veneziana dei Carabinieri, è di casa a Oderzo, dove correva già da ragazzina con la maglia della sua prima società, la Venezia Runners Atletica Murano, partecipando alle gare giovanili che da sempre accompagnano il cartellone delle prove internazionali. Dopo aver rinunciato agli Europei di Berlino a causa di un problema fisico, Giovanna, che ora risiede a Legnano (Milano) ed è allenata da Giorgio Rondelli, è reduce dall’ottima prova della maratona di Rotterdam, dove il 7 aprile è giunta sesta (e prima delle europee) in 2h29’11”, nuovo primato personale.

A Oderzo ritroverà Roxana Birca, che l’anno scorso ha portato a tre le vittorie consecutive delle romene in Piazza Grande, dopo Madalina Florea (2016) e Andreea Alina Piscu (2017). Roxana Birca è un’atleta di spessore internazionale: nel 2018 è giunta dodicesima agli Europei di Berlino nei 10.000 metri e a fine anno ha partecipato alla rassegna continentale di cross di Tilburg, piazzandosi 34^.

Difficile però pensare che l’edizione 2019 della 24^ Corsa internazionale “Città Archeologica” possa ridursi ad un nuovo duello tra Epis e Birca. La vedette della gara, già da tempo annunciata dagli organizzatori della Nuova Atletica Tre Comuni, sarà infatti la bielorussa Volha Mazuronak, la campionessa europea 2018 di maratona. 

Lo scorso agosto, quando a Berlino vinse il titolo sui 42 chilometri (dopo il quinto posto dell’Olimpiade di Rio de Janeiro e un record personale portato a 2h23’54” nel 2016 a Londra), divenne suo malgrado una star di web e televisioni, perché corse la prima parte di gara con il volto trasformato in una maschera di sangue a causa di un’epistassi. A Oderzo sarà l’atleta da battere. E non è detto che nella lotta per il podio, dopo il forfait per infortunio dell’azzurra Margherita Magnani, non possa inserirsi anche una quarta atleta: l’ucraina di Roma, Sofia Yaremchuk, settima in marzo alla RomaOstia, dove ha portato il record personale sulla mezza maratona a 1h11’17”.

Il 1° maggio di corsa a Oderzo si aprirà, in mattinata, alle 9.45, con le gare del Grand Prix Giovani, abbinate al campionato individuale Nord-Est e al memorial Massimo Tombacco, che ricorderà un grande amico della Nuova Atletica Tre Comuni, società organizzatrice dell’evento. Poi, nel pomeriggio, a partire dalle 15.30, prima della 24^ Corsa internazionale Città Archeologica, spazio per il Trofeo Opitergium – European Road Race Under 20, la gara per Nazionali che vedrà al via i team di 16 Paesi europei (oltre all’Italia, Armenia, Danimarca, Francia, Grecia, Inghilterra, Macedonia, Moldavia, Polonia, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia e Ucraina).

PROGRAMMA TECNICO – Oderzo (TV), mercoledì 1° maggio 2019 – Ore 8.30: 3^ prova del Grand Prix Giovani. Campionato individuale Nord-Est. Memorial Massimo Tombacco (prova Giovanissimi e Giovani a carattere dimostrativo; gare ragazzi, cadetti e allievi). Ore 9.45: Giovanissimi Femm. 2010/2013 (400 m); 9.55: Giovanissimi Masch. 2010/2013 (400 m); 10.10: Giovani Femm. 2008/2009 (500 m); 10.20: Giovani Masch. 2008/2009 (500 m); 10.30: Ragazze (865 m); 10.40: Ragazzi (865 m); 10.50: Cadette (1670 m); 11.05: cadetti (1670 m); 11.20: allievi e allieve (2470 m).  15.30: 3° Trofeo Opitergium – European Road Race, gara juniores femminile (5 km). 16.15: 3° Trofeo Opitergium, gara juniores maschile (10 km). 17.45: 24^ Corsa internazionale Oderzo Città Archeologica, gara femminile (5 km): Volha Mazuronak (BLR), Roxana Birca (ROM), Sofya Yaremchuk (UCR), Kate Maltby (GBR), Samrawit Mengisteab (SWE), Giovanna Epis, Giulia Aprile, Martina Merlo, Joyce Mattagliano, Teresa Montrone, Christine Santi, Natascia Meneghini, Maria Chiara Cascavilla, Eleonora Lot, Francesca Tonin, Michela Moretton, Elektra Bonvecchio,Elisa Gullo, Sara Mazzucco, Arianna Del Pino.  18.20: 24^ Corsa internazionale Oderzo Città Archeologica, gara maschile (10 km): Mustapha Mohamed (SWE), Kevin Dooney (IRL), Rok Puhar (SLO), Youssef Benkert (ESP), Christian Robin (AUT), Mihail Sirbu (MDA), Yassin Bouih, Lorenzo Dini, Giuseppe Gerratana, Francesco Bona, Paolo Zanatta, Rudy Magagnoli, Mustafa Belghiti, Ahmed Ouhda, Nicolò Petrin, Salvatore Franzese, Fabrizio Pradetto, Luca De Francesco.