Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/288: TRIONFO DA RECORD IN GIAPPONE PER TIGER WOODS

La "Tigre" raggiunge il mito Snead con 82 titoli sul circuito


Non finisce di stupire Tiger Woods, il grande Campione. Eccolo allo Zozo Championship, giocato sul par 70 dell'Accordia Golf Narashino a Chiba, l’evento con cui il PGA Tour fa il suo esordio in Giappone. Aveva un obiettivo Tiger Woods: raggiungere Sam Snead, che lo avanzava di un solo titolo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/287: ALL'ALBENZA IL CAMPIONATO INDIVIDUALE AIGG

Dario Bartolini si aggiudica il titolo italiano asoluto


BERGAMO - A conclusione del nostro challenge, è il momento del Campionato individuale 2019. Siamo ad Almenno San Bartolomeo, nel Bergamasco, al Golf Club Albenza. Il Campo copre 85 ettari di delicate colline in direzione delle Prealpi lecchesi, su cui si snodano 27 buche nate da più...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/286: L'OPEN D'ITALIA PER LA PRIMA VOLTA PARLA AUSTRIACO

All'Olgiata si impone Bernd Wiesberger, sotto tono Chicco Molinari


ROMA - Eccoci giunti al più grande appuntamento italiano dell’anno con il Golf: la 76esima edizione dell’OPEN D’ITALIA. A ospitarla è l’Olgiata Golf Club di Roma,nel percorso di gara, par 71, su quei terreni dove pascolava Ribot; un Open da gustare dalla...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Operazione della polizia tra Veneto e Friuli. La base era nel Coneglianese

FURTI E RAPINE, PRESA LA BANDA

Decine di colpi in case e ville recuperata refurtiva per due milioni


CONEGLIANO. La loro base operativa era nel Coneglianese, tre banditi albanesi sono stati arrestati dalla squadra mobile di Pordenone e sono accusati di decine di furti e rapine a Nordest. Sono tre uomini tra i 27 ed i 35 anni con domicilio a Conegliano, già noti alle forze dell'ordine per reati contro il patrimonio. Nell'ordinanza di custodia cautelare eseguita questa mattina il gip evidenzia come "i delitti consumati sono sintomo che gli indagati non sono capaci di governare le loro azioni criminali. Sono tre malavitosi disoccupati che all'evidenza traggono dai furti il necessario per il loro sostentamento". Dei veri e propi ladri compulsivi che sono accusati di 33 furti pluriaggravati. Nelle loro dispinibilità c'erano armi e munizioni. Inoltre la polizia ha sequestrato contante, gioielli e lingotti d'oro per 2 milioni di euro.