Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/268: L'U. S. OPEN METTE IN PALIO LA LEADERSHIP MONDIALE

Trionfa Gary Woodland, a Molinari non riesce la rimonta


PEBBLE BEACH (USA) - È il terzo major stagionale americano, ha luogo a Pebble Beach Golf Links in California, una delle maggiori sedi di Golf nel mondo. Sono due gli azzurri a disputare questo importante torneo. Francesco Molinari è affiancato da Renato Paratore, il giovane romano che...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/267: OTTO AZZURRI AL BRITISH MASTERS

Il titolo, primo in carriera, va però allo svedese Kinhult


SOUTHPORT (GB) - È uno dei tornei di più lunga tradizione nel calendario, il Betfred British Masters, che si gioca sul percorso dell’Hillside Golf Club, a Southport, bella località sulla costa occidentale della Gran Bretagna. Sono ben otto i giocatori italiani in gara:...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/266: MANDARE IN BUCA GLI OSTACOLI DELLA VITA

A Sala Baganza, l'open internazionale per disabili


PARMA - Giunto ormai alla 19esima edizione, si è giocato a Parma, nel bel campo da golf del Ducato di Sala Baganza, il torneo internazionale per golfisti paralimpici. Il campo è un parkland, inserito nel Podere d’Ombriano, già antica residenza di caccia dei Duchi...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Operazione della polizia tra Veneto e Friuli. La base era nel Coneglianese

FURTI E RAPINE, PRESA LA BANDA

Decine di colpi in case e ville recuperata refurtiva per due milioni


CONEGLIANO. La loro base operativa era nel Coneglianese, tre banditi albanesi sono stati arrestati dalla squadra mobile di Pordenone e sono accusati di decine di furti e rapine a Nordest. Sono tre uomini tra i 27 ed i 35 anni con domicilio a Conegliano, già noti alle forze dell'ordine per reati contro il patrimonio. Nell'ordinanza di custodia cautelare eseguita questa mattina il gip evidenzia come "i delitti consumati sono sintomo che gli indagati non sono capaci di governare le loro azioni criminali. Sono tre malavitosi disoccupati che all'evidenza traggono dai furti il necessario per il loro sostentamento". Dei veri e propi ladri compulsivi che sono accusati di 33 furti pluriaggravati. Nelle loro dispinibilità c'erano armi e munizioni. Inoltre la polizia ha sequestrato contante, gioielli e lingotti d'oro per 2 milioni di euro.