Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/325: NUOVI TALENTI AZZURRI IN LUCE AL CAMPIONATO NAZIONALE OPEN

Brindano il pro Giulio Castagnara e la dilettante Caterina Don


SUTRI (VT) - Nell’ambito del Progetto Ryder Cup, l’Italian Pro Tour mette in azione i protagonisti del golf, in un circuito di gare che coinvolge tutta la nazione da nord a sud.La più longeva gara italiana, a cui negli ultimi due giorni si attacca la relativa sezione femminile,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/324: RENATO PARATORE TRIONFA AL BRITISH MASTERS

Successo azzurro al primo dei tornei britannici dell'Eurotour


NEWCASTLE-UPON- TYNE (GB) - L’European Tour riprende il suo circuito con il Betfred British Masters, primo della serie dei sei tornei denominati “UK Swing”, programmati in Inghilterra e in Galles. I sei tornei, tutti a porte chiuse, terranno impegnati i migliori golfisti europei,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/323: IL FRANCESE STALTER VINCE L'EURAM BANK OPEN

Ancora in Austria il secondo torneo di Eurotour e Challenge


RAMSAU (AUSTRIA) - Ecco il secondo dei tornei organizzati in sintonia da European Tour e Challenge Tour, che hanno ripreso l’attività dopo quattro mesi di sospensione per l’emergenza coronavirus. L’Euram Bank segue dopo una settimana l’Austrian Open, oggetto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ritardi e guasti al sistema non fermano la scadenza il 30 aprile

PACE FISCALE: 725 MILA DOMANDE, SITO IN TILT

Baratto (FI): “proroga necessaria per garantire contribuenti”


TREVISO. Oltre 725 mila domande di adesione al provvedimento sulla pace fiscale che permette il pagamento a saldo e stralcio secondo percentuali definiti dalla legge delle cartelle esattoriali maturate tra il 2000 e il 2017. Un’adesione massiccia che ha messo in crisi gli uffici e i sistemi dell’Agenzia delle Entrate. La scadenza tuttavia incombe e malgrado i ritardi denunciati dalle associazioni dei commercialisti e degli esperti contabili non sembra esserci spazio per una proroga.
Ad intervenire è Raffaele Baratto, parlamentare di Forza Italia in Commissione Finanze “la proproga è un atto dovuto” afferma “negli anni della crisi” spiega il parlamentare trevigiano “migliaia di contribuenti hanno maturato debiti con il fisco, la pace fiscale era rivolta a loro ed ora rischiano di vedersi scippare l’opportunità di chiudere le loro vertenze a causa di malfunzionamenti e ritardi dell’Amministrazione Finanziaria.” Baratto continua “ il provvedimento era necessario, anche se avrebbe potuto prevedere norme più favorevoli, che avevamo più volte proposto” dice Baratto che si appresta a presentare un’interrogazione urgente “intermediari e professionisti chiedono un mese di tempo per la presentazione delle domande e credo il Governo debba dare dare loro ascolto. Si stima un gettito per il 2019 di oltre 900 milioni di €, denari che ci auguriamo vengano reinvestiti a favore delle imprese e non per rifinanziare il reddito di cittadinanza".