Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/336: SCOTTISH CHAMPIONSHIP NEL SEGNO DI ADRIAN OTAEGUI

Il basco travolge gli avversari con un gran giro finale


FIFE (SCOZIA) - Questo evento di Scozia è a ridosso del 77° Open d’Italia, in programma dal 22 al 25 ottobre, al Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo (BS). Molti dei giocatori che sono in gara qui, parteciperanno poi all’ Open d’Italia. Nel field troviamo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/335: FRANCESCO MOLINARI TORNA IN CAMPO IN NEVADA

Il torinese, però, esce al taglio, vince Martin Laird


LAS VEGAS (USA) - Dopo una pausa di sette mesi, Francesco Molinari torna in campo. Lo fa con lo Shriners Hospitals for Children Open, sul tracciato del TPC Summerlin, a Las Vegas in Nevada. Si era fermato il 12 marzo, quando il The Players Championship era stato bloccato per l’emergenza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/334: AL GOLF CLUB LIGNANO IL CAMPIONATO AIGG

L'appuntamento clou della stagione dei giornalisti golfisti


LIGNANO - Il Campionato individuale è notoriamente l’appuntamento più importante della stagione per i membri dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti (AIGG). Nel 2020, condizionato dal Covid 19, sono saltati molti incontri, rivestiva quindi particolare spessore...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Dalle 10 testimonianze, interventi ma anche teatro e musica

PRIMO MAGGIO IN PIAZZA A TREVISO

Manifestazione unitaria di Cgil, Cisl e Uil per la Festa del Lavoro


TREVISO - Lavoro, legalità, Europa: sono questi i temi del Primo Maggio trevigiano organizzato da Cgil, Cisl e Uil territoriali. Il ritrovo per giovani, lavoratori e pensionati è in piazzetta Aldo Moro, a Treviso, a partire dalle 10.00. Sul palco, gli interventi dei segretari generali delle tre Organizzazioni Sindacali e le testimonianze dei lavoratori saranno intervallati da alcune scene tratte dal reading teatrale “Rita e il giudice” di e con Marco Artusi ed Evarossella Biolo. Gran finale con il concerto dei The Dreamers, giovane e promettente band della Scuola di Musica di Cendon di Silea.
La Festa dei Lavoratori a Treviso rappresenta una occasione di riflessione sui temi del lavoro e della legalità all’interno della cornice europea. Una scelta che rivendica il lavoro come valore fondante dell’Italia e dell’Europa, in questo periodo attraversata da preoccupanti venti di chiusura, ma anche dalle straordinarie manifestazioni degli studenti che chiedono azioni concrete per salvare il pianeta.
“Saremo in piazza a Treviso - spiegano i segretari generali territoriali di Cgil, Cisl e Uil, rispettivamente Mauro Visentin, Cinzia Bonan e Guglielmo Pisana - con la consapevolezza della necessità della difesa del lavoro all’interno di una economia sostenibile e attenta all’ambiente, in una Europa aperta e solidale. Sostenibilità e solidarietà significano innanzitutto rispetto per i lavoratori e per le regole, sicurezza e lotta alla disuguaglianza e allo sfruttamento del lavoro e dell’ambiente, per un cambiamento reale che guardi al futuro e dia speranza alle nuove generazioni”.
La legalità, dunque, torna ad essere uno dei temi centrali del Primo Maggio, in un territorio profondamente ferito dalle recenti inchieste che hanno fatto emergere il profondo radicamento di organizzazioni criminali di stampo mafioso in Veneto e in provincia di Treviso. Sul palco della Festa porteranno la loro testimonianza alcuni lavoratori che hanno sperimentato sul posto di lavoro gli effetti della illegalità diffusa, della concorrenza sleale, della corruzione e dell’evasione fiscale.